Apri il menu principale

Modifiche

=== Squat e occupazioni anarchiche ===
In molte città italiane sono presenti anche occupazioni [[Anarchismo|anarchiche]], talvolta dette o auto-definitesi "squat", slegate completamente da istituzioni statali e non, quindi lontane da una eventuale regolarizzazione degli spazi stessi. Queste occupazioni si distinguono e sono fortemente differenti dai centri sociali "autonomi" perché nella maggior parte delle occupazioni esse svolgono anche una funzione abitativa (occupare un edificio vuoto o abbandonato per poterlo abitare è anche detto anche "squatting") e, soprattutto, si caratterizzano per il pensiero e le pratiche anti-autoritarie, libere, de-centralizzate, anti-sessiste e [[Antispecismo|anti-speciste]].
== Controversie ==
=== Vandalismo ===
==== Biblioteca dell'Università di Bologna ====
Nel Gennaio e Febbraio del 2017 ci sono state tensioni tra il CUA (Collettivo Universitario Autonomo), gruppo studentesco di [[estrema sinistra]] e la dirigenza dell'Università di Bologna, a seguito della decisione di quest'ultima di munire la [[Biblioteca]] di via Zamboni di [[tornelli]], per contrastare episodi di [[spaccio]] e [[furto]] avvenuti all'interno della medesima struttura.Il Collettivo ha tentato di sfuggire ai tornelli aprendo la porta di emergenza,causando disagi, venendo di conseguenza segnalato in [[procura]] dall'[[università]].Successivamente il CUA aveva raccolto 500 firme contro la decisione dei tornelli,lanciando un ultimatum di 72 ore
entro cui lasciare libero l'ingresso.In seguito alla denuncia di alcuni militanti per resistenza e minacce, i membri del gruppo hanno smontato i tornelli (con l'aiuto di altri universitari provenienti da un centro sociale locale) ed a seguito della chiusura dell'edificio, occupato la biblioteca. Il giorno seguente l'[[antisommossa]] è entrata nella
biblioteca per sgomberarla, si sono susseguite cariche e lanci di sedie ed attaccapanni contro gli agenti. Gli scontri sono durati anche all'esterno fino alla sera.
A seguito dell'accaduto (e dopo ulteriori scontri, a cui hanno partecipato diversi centri sociali), 7000 studenti tramite raccolta firme, hanno preso le distanze
dalle azioni del collettivo,mentre la responsabile legalità e sicurezza Emilia Garuti ha difeso l'uso dei tornelli, come strumento in grado di debellare droga e vandalismo.<ref>
{{Cita web|IlPost|titolo=La storia dei tornelli all’università di Bologna|url=http://www.ilpost.it/2017/02/13/la-storia-dei-tornelli-alluniversita-di-bologna/}}</ref>
<ref>{{Cita web|Repubblica|titolo=Guerriglia all'Università di Bologna: la polizia sgombera la biblioteca occupata|url=http://bologna.repubblica.it/cronaca/2017/02/09/news/bologna_biblioteca_di_lettere_senza_tornelli_resta_chiusa-157923491/?refresh_ce}}</ref>
<ref>{{Cita web|IlCorrieredellaSera|titolo=Università, 20 denunciati per la protesta anti tornelli a Lettere|url=http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/cronaca/2017/6-febbraio-2017/universita-20-denunciati-la-protesta-anti-tornelli-lettere-2401264779144.shtml}}</ref>
 
=== Episodi di criminalità ===
==== Violenza sessuale ====
Nella notte del 12 Settembre del 2010 una ventenne [[Mantova|mantovana]] è stata [[stupro|violentata]] da alcuni "compagni" nella sede della [[''Rete Antifascista di Parma'']], ambiente già frequentato dalla giovane.
La vittima è stata attirata con una scusa nella sede da un conoscente, poi stordita,violentata e filmata.
Gli autori dello stupro, rispettivamente di 30,26 e 25 anni sono stati condannati a 4 anni e otto mesi, 4 anni e otto mesi,
e a 4 anni di carcere. Il pm Giuseppe Amara ne aveva chiesti nove, ma i giudici non hanno concesso le aggravanti. Al dimezzamento
della pena ha contribuito anche il risarcimento di 21 mila euro accettato dalla parte lesa.
Inoltre, dalle dichiarazioni della ragazza emerge un clima d'[[omertà]] all'interno del centro sociale,in particolare da parte delle "compagne",
che insultarono e [[diffamazione|diffamarono]] la vittima per aver denunciato l'accaduto.
<ref>{{Cita web|Repubblica|titolo=Claudia: "Stuprata dai compagni ma mi ha ferito di più l'omertà delle donne"|url=http://parma.repubblica.it/cronaca/2017/07/16/news/claudia_stuprata_dai_compagni_ma_mi_ha_ferito_di_piu_l_omerta_delle_donne_-170916259/}}</ref>
<ref>{{Cita web|IlFattoQuotidiano|titolo=Stupro di gruppo nel centro antifascista di Parma, dopo sei anni un post (scritto da donne) squarcia il silenzio|url=http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/16/stupro-di-gruppo-nel-centro-antifascista-di-parma-dopo-sei-anni-un-gruppo-di-ragazze-squarcia-il-silenzio-con-un-post/3264603/}}</ref>
<ref>{{Cita web|NextQuotidiano|titolo="I tre condannati per lo stupro al centro sociale RAF di Parma"|url=https://www.nextquotidiano.it/stupro-centro-sociale-parma/}}</ref>
 
== Note ==
232

contributi