Differenze tra le versioni di "L'ultimo saluto di Sherlock Holmes"

m
Bot: correzione titoli sezioni e modifiche minori
m (+{{Portale|Scozia}})
m (Bot: correzione titoli sezioni e modifiche minori)
 
=== L'avventura del Cerchio Rosso ===
La signora Warren, proprietaria di un affittacamere, si reca da Holmes per riuscire a scoprire l'identità di un suo inquilino. L'uomo aveva affittato una stanza offrendo una cospicua somma di denaro, a patto che nessuno fosse entrato a disturbarlo, e dal giorno del suo insediamento nessuno lo aveva più visto. Il detective scopre che l'inquilino riceve delle comunicazioni dall'esterno tramite degli annunci sul giornale, dai quali si intuisce che c'è un misterioso pericolo che grava su di lui. Holmes e Watson decidono di recarsi a casa della signora Warren e, grazie a un gioco di specchi, riescono a vedere l'inquilino: esso però non è lo stesso uomo che ha affiatato la camera, ma una giovane donna di bell'aspetto. Appostati fuori dal palazzo dell'affittacamere, Holmes e Watson vedono dei segnali luminosi provenienti dal palazzo vicino, che il detective interpreta come segnali di allarme. I due amici decidono di recarsi all'interno del palazzo, ma vengono bloccati dall'ispettore Gregson, giunto sul posto in compagnia di un poliziotto americano. I due poliziotti sono sulle tracce di Giuseppe Gorgiano, un famigerato assassino facente parte della setta dei Carbonai, e si sono appostati al di fuori del palazzo per riuscire a catturarlo all'uscita. Sotto consiglio di Holmes, i poliziotti irrompono nel palazzo e trovano Giuseppe Gorgiano morto assassinato. Sarà l'inquilina della signora Warren, Emilia Lucca, a spiegare il mistero. La donna italiana, fuggita in America col marito, Gennaro Lucca, racconta che il suo compagno era riuscito a fare fortuna dopo aver salvato la vita a un ricco italiano di nome Tito Castalotte, che gli aveva poi offerto lavoro nella sua ditta. Gennaro in passato era entrato a far parte dei Carbonai, ma aveva deciso di abbandonarli e fuggire in America, dove aveva rincontrato il suo paesano Giuseppe Gorgiano, che lo aveva obbligato a riprendere a partecipare alle riunioni. Giuseppe Gorgiano si era poi innamorato di Emilia e per questo, durante una riunione dei Carbonai, aveva fatto in modo che Gennaro fosse estratto a sorte per uccidere Tito Castallotte, colpevole di non aver ceduto ai ricatti della setta. L'estrazione avveniva pescando da un sacchetto dei dischi: quello con un cerchio rosso avrebbe decretato il prescelto. Gennario e Emilia decisero quindi di scappare a Londra, ma vennero inseguiti da Gorgiano, intenzionato a vendicarsi. Il colpevole dell'omicidio è dunque Gennaro, che vedendosi scoperto dal suo inseguitore lo aveva ucciso per salvare la vita di sua moglie Emilia.
 
=== L'avventura dei progetti Bruce-Partington ===
[[Mycroft Holmes]], chiede aiuto a Sherlok per risolvere un serio affare di stato. I piani per la costruzione del sottomarino Bruce-Partington sono stati rubati e poi ritrovati parzialmente sul cadavere di Arthur Cadogan West, impiegato statale, ucciso nei pressi dei binari della metropolitana di [[Aldgate (metropolitana di Londra)|Aldgate]]. Le uniche persone in possesso della chiave della cassaforte erano Sir James Walter e Sidney Johnson, due uomini al di sopra di ogni sospetto. Il detective, giunto sul luogo del delitto, ipotizza che Arthur sia stato buttato dal tetto del treno, e decide di interrogare sia i possessori delle chiavi sia la fidanzata di Arthur, Violet. Prima dell'arrivo di Holmes e Watson però Walter viene trovato morto, apparentemente per il dispiacere causato dal furto. Mycroft fornisce a Holmes l'elenco delle maggiori spie che si trovano a Londra: fra queste solo Hugo Oberstein risiede nei pressi del binario. Nella notte Watson e Holmes tentano un'effrazione a casa della spia trovando segni del passaggio del corpo di Arthur West. Oberstein aveva già lasciato il paese, ma nella casa Holmes ritrova dei giornali attraverso i quali la spia comunicava con il traditore, per questo decide di pubblicare un annuncio per dare appuntamento al colpevole, che si rivela essere il colonnello Valentine Walter, fratello di James Walter. L'uomo aveva pesanti debiti in Borsa, per questo si era rivolto a Oberstein per vendere i piani del sottomarino; Arthur West insospettito lo aveva seguito ed era stato ucciso dalla spia.
 
=== L'avventura del detective morente ===
Nella primavera del [[1897]] Sherlock Holmes e il dottor Watson si trovano in [[Cornovaglia]] quando, una mattina, Mortimer Tregennis, un signorotto del luogo, e Mr. Roundhay, il parroco, riferiscono a Holmes che i fratelli di Tregennis, George e Owen, sono improvvisamente impazziti e la sorella Brenda è morta, apparentemente di terrore. Tregennis era andato a trovarli nel loro villaggio la sera prima, e il giorno seguente li aveva trovati in quello stato. Holmes viene a sapere di un contenzioso tra i fratelli e Tregennis , ma quest'ultimo spiega che tutto è stato sistemato. Nel frattempo il Dr. Leon Sterndale si reca da Holmes per conoscere gli sviluppi del caso; l'uomo, famoso cacciatore, esploratore, nonché amico di Brenda, ha interrotto la sua partenza per l'Africa per tornare al villaggio non appena gli è giunta la notizia della tragedia. Il mattino seguente anche Mortimer Tregennis viene trovato morto come la sorella. Dopo aver perquisito la stanza, Holmes capisce che le morti sono dovute al bruciare di un qualche veleno posto nel camino della stanza dei fratelli e nella lampada della camera di Mortimer, e decide di provarlo sulla sua stessa pelle, comprando una lampada e facendo bruciare il veleno ritrovato nella stanza di Mortimer. Watson e Holmes rischiano di morire durante l'esperimento, ma si salvano uscendo dalla stanza, e vengono raggiunti nel giardino dal signor Sterndale. L'esploratore, dopo essere stato accusato da Holmes di essere il colpevole dell'omicidio di Tregennis, confessa: Tregennis gli aveva rubato il veleno per uccidere i suoi fratelli, e lui, essendo innamorato di Brenda aveva deciso di vendicarla. Holmes concede all'uomo di ripartire per l'Africa, senza denunciarlo alla polizia.
 
=== L'ultimo saluto. Un epilogo. ===
Il racconto si svolge il 2 agosto 1914, il giorno prima della dichiarazione di guerra fra Inghilterra e Germania, ed è l'unico raccontato in terza persona e non con la solita voce cronista di Watson. La spia tedesca Von Bork si trova a casa sua con un amico, il barone Von Heling. Von Bork è in possesso di numerosi documenti strategici, e quella sera attende la visita di un informatore che gli promette altre carte importantissime. Von Heling decide di andarsene e Von Bork rimane solo in casa con la domestica Martha, che va a dormire spegnendo la luce. Poco dopo giunge l'informatore, un irlandese americano di nome Altamont, che consegna i documenti a Von Bork. Dopo aver pagato 500 sterline, Von Bork visiona i documenti che si rivelano essere un manuale di apicoltura. Von Bork viene assalito dal finto informatore, Sherlock Holmes, che lo addormenta con il cloroformio. Il famoso detective dopo essersi ritirato nel 1904 per dedicarsi all'apicoltura presso le [[South Downs]], era stato chiamato dal governo britannico per smascherare una rete di spie.
 
2 905 089

contributi