MIRV: differenze tra le versioni

145 byte aggiunti ,  15 anni fa
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
[[Immagine:MX MIRV reentry vehicles.jpg|thumb|right|250px|L'esplosione di otto testate nucleari del missile '''MIRV''' [[LGM-118A Peacekeeper]]]]
'Le testate '''MIRV''' ('''''M'''ultiple '''I'''ndependently targetable '''R'''eentry '''V'''ehicles''), dette anche testate multiple indipendenti, sviluppate nella seconda metà degli anni sessanta, permisero ad un missile balistico di trasportare un numero di testate nucleari tali da colpire con un solo vettore, decine di bersagli simultaneamente, questo aumentò esponenzialmente le capacità distruttive dei missili pur mantenendone invariato il numero.
 
Lo scopo della progettazione di tale sistema fu essenzialmente un evoluzione del sistema MRV che invece prevedeva l'uso di più testate contro lo stesso bersaglio. A tale proposito l'utilizzo delle testate multiple garantisce molteplici vantaggi a livello tattico: si aumenta la capacità distruttiva dei propri sistemi diminuendo la potenza delle testate, si ha la capacità di distruggere più obiettivi, si mettono praticamente fuori uso le difese anti-missile degli avversari, che difficilmente sono capaci di intercettarle.
1 424

contributi