Differenze tra le versioni di "Anonymous"

2 byte aggiunti ,  3 anni fa
Il 28 marzo 2008, Wired News ha riportato che dei ''Troll/Troller'' su Internet – un termine gergale per definire delle persone il cui unico interesse è quello di infastidire gli altri – hanno assaltato un forum di supporto all'epilessia gestito dalla Epilepsy Foundation of America. Sono stati pubblicati codici JavaScript e animazioni per computer lampeggianti con l'intenzione di innescare emicranie e convulsioni in epilettici fotosensibili. Secondo il Wired News, la prova indiziale ha ipotizzato che l'attacco fosse stato commesso dagli utenti di Anonymous, con le pubblicazioni di attacchi iniziali sul forum dell'epilessia che incolpavano [[eBaum's World]]. I membri del forum dell'epilessia affermarono di aver trovato un [[thread (comunicazione online)|thread]] in cui gli attacchi venivano pianificati su 7chan.org, un'imageboard che è stato descritto come una roccaforte per Anonymous. Il thread, come fanno alla fine tutti i vecchi thread su questi tipi di imageboard, si era poi cancellato.
 
RealTechNews ha riportato che anche il forum National Society for Epilepsy con sede in Gran Bretagna è stato oggetto di un attacco identico. Ha dichiarato che “membri apparenti di Anonymous” hanno negato di essere i responsabili di entrambi gli attacchi e ha pubblicato che erano stati eseguiti da Scientology. News.com.au ha riferito che gli amministratori di 7chan.org avevano pubblicato una lettera aperta affermando che gli attacchi erano stati eseguiti da Scientology “per rovinare l'opinione pubblica di Anonymous, per ridurre l'effetto delle legittime proteste contro la loro dannosa organizzazione” sotto la politica del ''fair game''<ref>[http://xenu.com-it.net/txt/fairgame.htm Il fair game] {{webarchive|url=https://web.archive.org/web/20111104020510/http://xenu.com-it.net/txt/fairgame.htm |data=4 novembre 2011 }} La politica che Scientology riserva ai critici</ref> della chiesa. ''The Tech Herald'' ha riportato che quando l'attacco è iniziato, le pubblicazioni si riferivano a vari gruppi, tra cui Anonymous. La notizia attribuisce l'attacco a un gruppo chiamato “The Internet Hate Machine”, La macchina dell'odio di Internet, (un'allusione a KTTV Fox 11 news report), che ha affermato di far parte di Anonymous, ma non è la stessa fazione che è coinvolta nella campagna contro Scientology.
 
La notizia attribuisce l'attacco a un gruppo chiamato “The Internet Hate Machine”, La macchina dell'odio di Internet, (un'allusione a KTTV Fox 11 news report), che ha affermato di far parte di Anonymous, ma non è la stessa fazione che è coinvolta nella campagna contro Scientology. Alcuni partecipanti Anonymous al Progetto Chanology ipotizzano che gli esecutori siano utenti di Internet rimasti anonimi semplicemente nel significato letterale del termine e di conseguenza non avessero nessun collegamento con i grandi sforzi anti-Scientology di Anonymous. Durante un'intervista con la CNN, Tommy Davis, un seguace di Scientology, ha accusato Anonymous di hackeraggio ai danni del sito dell'Epilepsy Foundation affinché mostrasse delle immagini che causassero convulsioni epilettiche. L'intervistatore John Roberts ha contestato che l'FBI ha detto che “non è stato trovato nulla che colleghi al gruppo di Anonymous (con queste azioni)”, e che “non ci sono ragioni per credere che queste accuse verranno alzate contro questo gruppo”. La risposta è stata che "il caso era nelle mani dell'autorità locale e che c'erano investigazioni in corso".
 
==== Defacing dei siti SOHH e All'HipHop ====
Utente anonimo