Differenze tra le versioni di "Sampierdarena"

nessun oggetto della modifica
(Corretta grammatica)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione Android
Sampierdarena confina a levante con San Teodoro, a nord con [[Rivarolo (Genova)|Rivarolo]], a ponente con [[Cornigliano]] e a sud con l'[[Porto di Genova|area portuale]].
 
Primo centro del ponente genovese, esterno alla cerchia delle seicentesche [[Mura di Genova#Le Mura Nuove|Mura Nuove]], Sampierdarena comprende il tratto di litorale, oggi interamente occupato da infrastrutture portuali, tra il promontorio di Capo di Faro (dove sorge la [[Lanterna di Genova|Lanterna]]) a levante e la [[foce]] del torrente [[Polcevera]] a ponente.<ref name="sampierdarena">[http://www.sampierdarena.ge.it/ Storia del quartiere su www.sampierdarena.ge.it] {{webarchive|url=https://web.archive.org/web/20150202230246/http://www.sampierdarena.ge.it/ |data=2 febbraio 2015 }}</ref> Verso l'interno, il tratto finale del Polcevera delimita il quartiere verso [[Cornigliano]]; a levante, il limite verso San Teodoro, un tempo nettamente definito dal crinale del colle di [[San Benigno (Genova)|San Benigno]], sul quale correvano le mura di Genova, dopo lo sbancamento del colle operato negli [[anni 1930|anni trenta del Novecento]] appare meno facilmente individuabile: è comunque costituito da una linea che partendo dal piazzale della [[Autostrada A7 (Italia)|"Camionale"]], attraverso il cosiddetto ponte elicoidale raggiunge la Lanterna, ricalcando il percorso delle scomparse mura. Nella zona a monte, quella di Promontorio, il limite tra Sampierdarena e San Teodoro è definito dalle mura degli Angeli, ancora ben conservate. L'imponente [[Ponte Morandi|viadotto MorandiPolcevera]] dell'[[Autostrada A10 (Italia)|autostrada A10]], con i suoi svincoli ai piedi del [[forte Crocetta]], delimitava, prima del crollo, Sampierdarena dal quartiere di Rivarolo.
 
Il territorio all'interno del quartiere comprende due crinali che culminano alla sommità del colle di Promontorio, delimitando i bacini di due piccoli rivi, il fossato di San Bartolomeo e quello di Promontorio; il crinale di ponente, quello di Belvedere, si affaccia sulla parte del quartiere in sponda sinistra del Polcevera, comprendente le "unità urbanistiche" Campasso e San Gaetano.
52 665

contributi