Acro: differenze tra le versioni

30 byte aggiunti ,  4 anni fa
m
Nessun oggetto della modifica
La parola "acro" deriva dall'[[lingua inglese|inglese]] ''acre'', termine derivato dall'[[inglese antico]] ''æcer'', affine al [[lingua latina|latino]] ''ager'', con il significato originario di "campo aperto".
 
L'acro fu scelto come corrispondente all'incirca all'appezzamento di terreno arabile da un uomo con un bue in un giorno. Ciò spiega la definizione dell'acro come l'area di un rettangolo con un lato pari a una [[Catena (unità di misura)|catena]] e l'altro pari a un [[furlong]]. Una striscia di terra lunga e stretta è più facile da arare di un terreno quadrato, dato che l'aratro deve essere girato meno frequentemente. Lo stesso termine "furlong" deriva dal fatto che è "un ''furrow'' in lunghezza".
 
Valori legali dell'acro vennero stabiliti in Inghilterra su decreto di:
1 993

contributi