Sputnik 25

SPUTNIK 25
Dati della missione
OperatoreUnione Sovietica Unione Sovietica
NSSDC ID1963-001A
SCN00521
DestinazioneLuna
Esito
  • Non ha mai lasciato l'orbita terrestre
VettoreSS-6 (Sapwood) modificato, con stadio superiore di seconda generazione e stadio di fuga
Lancio4 gennaio 1963, 7.12 UTC
da Tyuratam (cosmodromo di Baikonur)
Luogo lanciorampa Gagarin
Proprietà veicolo spaziale
Massa~2500 kg totali (in orbita)
Missioni correlate
Missione precedenteMissione successiva
Luna 1960B Luna 1963B

Sputnik 25 è la denominazione con la quale è nota in Occidente la missione spaziale sovietica identificata in cirillico come Луна-4C ovvero Luna 4C[1], nome che identificava la sonda lanciata nel 1963 ma, a causa di un problema con lo stadio superiore del razzo non riuscì a compiere la missione, ovvero l'allunaggio e il conseguente invio alla Terra dei dati relativi alle caratteristiche meccaniche della superficie lunare e alla presenza di radiazioni e di possibili pericoli legati alla topografia locale come crateri o rocce, in preparazione di futuri spedizioni con esseri umani sulla Luna. La sonda ha raggiunto correttamente l'orbita terrestre, ma non è riuscita ad abbandonarla per dirigersi verso la Luna; il 5 gennaio 1963 la sua orbita decadde, e l'apparecchio andò perduto rientrando nell'atmosfera terrestre.

Caratteristiche meccanicheModifica

La sonda, pesante 1500 kg, consisteva di una struttura cilindrica contenente i razzi di manovra e di atterraggio, il carburante, la strumentazione atta al mantenimento dell'assetto e le trasmittenti radio, oltre che una struttura sferica contenente il lander, del peso di circa 100 kg. Il lander avrebbe dovuto essere rilasciato dopo l'allunaggio del corpo principale, e portava con sé una fotocamera e la strumentazione preposta alla rilevazione delle radiazioni.

Parametri orbitaliModifica

Tipo di orbita Centro Inizio/fine Periastro Afastro Periodo Inclinazione Eccentricità
Orbita geocentrica Terra dal 4 gennaio 1963, 07.12.00 UTC 151 km 151 km 87,5 minuti 64,9° 0,00

CuriositàModifica

  • All'epoca del lancio, lo Sputnik 25 venne provvisoriamente denominato Sputnik 33 dallo U.S. Naval Space Command Satellite Situation Summary, che seguiva i lanci di sonde sovietiche per conto del governo degli Stati Uniti d'America.

NoteModifica

  1. ^ Alcunw missioni spaziali sovietiche vennero erroneamente indicate semplicemente come Sputnik sebbene fossero denominate originariamente in modo diverso.

Voci correlateModifica

  Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica