Apri il menu principale
San Brizio
stazione ferroviaria
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMarmirolo, località San Brizio
Coordinate45°14′07.09″N 10°45′42.66″E / 45.235303°N 10.761849°E45.235303; 10.761849Coordinate: 45°14′07.09″N 10°45′42.66″E / 45.235303°N 10.761849°E45.235303; 10.761849
Lineeferrovia Mantova-Peschiera
Caratteristiche
TipoFermata in superficie, passante
Stato attualeDismessa
Attivazione1934
Soppressione1967
Binari1

La stazione di San Brizio era una fermata ferroviaria della ferrovia Mantova-Peschiera, posta a servizio dell'omonima frazione di Marmirolo.

Indice

StoriaModifica

Completata nel 1927 a cura del Consorzio interprovinciale per la Ferrovia Mantova-Peschiera, la linea ferroviaria, e con essa la fermata, venne affidata nel 1932 in subconcessione la linea alla Società Anonima Esercizi Riuniti (SAER); l'inaugurazione ufficiale avvenne il 13 maggio 1934[1].

Il 14 febbraio 1948 il Consorzio Interprovinciale riassunse la gestione diretta della linea e degli impianti.

Nel 1963 la gestione della linea passò infine all'Azienda Interprovinciale Autoservizi di Mantova (APAM) che interruppe nell'estate di quell'anno i collegamenti diretti con la darsena di Peschiera e la navigazione lacuale del Garda. Il Ministero dei Trasporti, con decreto 23 agosto 1966, n. 2974, decise di sostituire la linea con un autoservizio e i treni passeggeri e merci percorsero per l'ultima volta la linea il 30 aprile 1967[2].

MovimentoModifica

La fermata era interessata dal traffico locale passeggeri per Mantova e, dal 31 marzo 1957[3], da una corsa da/per Brescia[4].

NoteModifica

  1. ^ A. Muratori, La Ferrovia Mantova Peschiera, op. cit., p. 6.
  2. ^ Ganzerla, 2004, p. 260.
  3. ^ A. Muratori, La Ferrovia Mantova Peschiera, op. cit., p. 13.
  4. ^ M Bicchierai, D. Mariani, Brescia e le sue ferrovie, in Mondo Ferroviario, n. 5, giugno 1986, pp. 13-17.

BibliografiaModifica

  • Giancarlo Ganzerla, Binari sul Garda - Dalla Ferdinandea al tram: tra cronaca e storia, Brescia, Grafo, 2004, ISBN 88-7385-633-0.
  • FENIT 1946 1996, FENIT - Roma, 1996.
  • Roberto Mattioni, La bella Cenerentola (PDF), Mantova, Associazione Ferrovia Mantova Peschiera, 1998. ISBN non esistente
  • Roberto Mattioni, Licinio Bonat, Racconti e ricordi della F.M.P., Mantova, Associazione Ferrovia Mantova Peschiera, 1998. ISBN non esistente
  • Alessandro Muratori, La Ferrovia Mantova Peschiera, Roma, GRAF, 1975. ISBN non esistente
  • Alessandro Muratori, Se ci fosse quel treno, in Mondo Ferroviario, n. 14, maggio 1987, pp. 10–13.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica