Steve Dawson

bassista britannico
Steve Dawson
Steve Dawson – Headbangers Open Air 2014 03.jpg
Dawson nel 2014
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenereHeavy metal
Hard rock
Blues rock
Periodo di attività musicale1976 – in attività
Strumentobasso
EtichettaCarrere Records
Sito ufficiale

Steven "Dobby" Dawson (Sheffield, 24 febbraio 1952) è un bassista britannico, noto per avere militato nei Saxon.

BiografiaModifica

Nel 1977 fondò con il chitarrista Graham Oliver i Son of a Bitch, che da lì a poco sarebbero diventati i Saxon. Nel 1986 è costretto a lasciare il gruppo durante la lavorazione di Rock the Nations su pressione della moglie: ella infatti non sopportava più di vedere sparire il marito per i lunghi tour. Fonda gli Usi (dove milita il futuro batterista dei Saxon Nigel Durham e alla chitarra Steve Johnson, fratello del suo sostituto Paul Johnson), con i quali non pubblica niente. Dopo aver lasciato i Saxon nel 1995, Oliver propose a lui e all'altro ex Son of a Bitch/Saxon Pete Gill di riformare il loro primo gruppo: pubblicarono quindi l'album Victim You, fortemente ignorato dal pubblico. Con un parziale cambio di formazione (tra cui quello relativo al ruolo di batterista che vide Gill lasciare il posto a Durham) il gruppo divenne Oliver/Dawson Saxon, continuando a fare tour presentando le vecchie canzoni dei Saxon. Nel 2002 pubblicò un disco solista, Pandemonium Circus che raccoglie le registrazioni effettuate negli anni ottanta con Steve Johnson e Nigel Durham e che non erano riuscite a vedere la luce in precedenza.

Il suo contributo alla prima fase dei Saxon fu determinante: gran parte degli input creativi veniva da lui; inoltre le sue linee di basso possenti e melodiche contribuivano ad arricchire le canzoni giocando un ruolo importante nell'economia del pezzo.

DiscografiaModifica

SaxonModifica

Son of a BitchModifica

  • 1996 - Victim You

Oliver/Dawson SaxonModifica

  • 2000 - Re://Landed
  • 2003 - It's Alive
  • 2003 - The Second Wave: 25 Years of NWOBHM
  • 2006 - Whippin' Boy

Steve DawsonModifica

  • 2002 - Pandemonium Circus

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN100861555 · ISNI (EN0000 0003 6816 221X · Europeana agent/base/92778 · WorldCat Identities (ENviaf-100861555