Apri il menu principale

Strato leucocitario-piastrinico

Lo strato leucocitario-piastrinico (buffy coat) è la frazione di un campione di sangue anticoagulante che contiene la maggior parte dei globuli bianchi e delle piastrine dopo la centrifugazione a gradiente di densità del sangue.

Componenti del sangue dopo la centrifugazione.

DescrizioneModifica

Dopo la centrifugazione, si può distinguere uno strato di fluido chiaro (il plasma), uno strato di fluido rosso contenente la maggior parte dei globuli rossi e uno strato sottile nel mezzo. Il buffy coat (chiamato in questo modo perché di solito è simile al color camoscio), comprende meno dell'1% del volume totale del campione di sangue e contiene la maggior parte dei globuli bianchi e delle piastrine. Lo strato leucocitario-piastrinico viene utilizzato, ad esempio, per estrarre il DNA dal sangue dei mammiferi poiché, i globuli rossi dei mammiferi sono anucleati e non contengono DNA. Lo strato leucocitario-piastrinico è solitamente di colore biancastro, anche se a volte si può presentare di un colore tendente al verde se il campione di sangue contiene grandi quantità di neutrofili, che sono costituiti da un alto numero di mieloperossidasi di colore verde. Lo strato al di sotto del buffy coat contiene granulociti e globuli rossi. Alcuni si riferiscono al buffy coat quando separano le cellule per gradienti di densità di Ficoll. Tuttavia questo uso dell'espressione buffy coat non è corretto[1].

 
Sangue umano frazionato dopo la centrifugazione. Plasma (strato superiore), buffy coat (nel mezzo, di colore bianco) e i globuli rossi (nell'ultimo strato).

Usi diagnosticiModifica

  • Il buffy coat quantitativo (QBC) è un test di laboratorio per rilevare l'infezione da malaria o altri parassiti del sangue. Il sangue viene prelevato in un tubo capillare QBC rivestito con acridina arancione (una tintura fluorescente) e centrifugato; i parassiti fluorescenti possono quindi essere osservati sotto luce ultravioletta all'interfaccia tra globuli rossi e buffy coat. Questo test è più sensibile dello striscio convenzionale e nel 90% dei casi è possibile identificare anche la specie di parassita.
  • Nel caso di un numero molto basso dei globuli bianchi, potrebbe essere difficile eseguire un differenziale manuale dei vari tipi di globuli bianchi e potrebbe essere praticamente impossibile ottenere un differenziale automatico. In questi casi il medico-tecnologo può ottenere un buffy coat, da cui viene fatto uno striscio di sangue. Questo striscio contiene un numero molto più alto di globuli bianchi rispetto al sangue intero.

NoteModifica

  1. ^ Raul Louzao, Buffy Coat Isolation for Manual Ficoll Methods 0001, 8 maggio 2014. URL consultato il 7 aprile 2018.

Voci correlateModifica