Apri il menu principale

Stylocidaris affinis

specie di animale della famiglia Cidaridae

DescrizioneModifica

Aculei molto evidenti, spessi, ben distanziati, lunghi quanto il diametro del corpo, di colore da giallo a rosso, che può raggiungere i 5 centimetri.

BiologiaModifica

Si nutre di briozoi, molluschi, foraminiferi.

Distribuzione e habitatModifica

Mar Mediterraneo e Oceano Atlantico, su fondali coralligeni o detritici, da circa 30 metri di profondità (fatta eccezione per alcune località, come Pantelleria o nelle grotte di Alghero, dove si trova talvolta anche a livelli superficiali) fino a 1000 metri. È possibile poterlo rinvenire lungo le banchine dei porti lasciati dai pescatori che ripuliscono le reti dove vi rimangono spesso impigliati.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Egidio Trainito, Atlante di flora e fauna del Mediterraneo, 2004ª ed., Milano, Il Castello, 2004, ISBN 88-8039-395-2.
  • (EN) Durham, J. W., H. B. Fell, A. G. Fischer, et al. / Durham, J. Wyatt, et al. / Moore, Raymond C., Treatise on Invertebrate Paleontology, Part U, Echinodermata, vol. 3, 1 e 2, Lawrence, Kansas, USA, The Geological Society of America and The University of Kansas Press, 1966, pp. U211-U640.
  • (EN) Serafy, D. Keith, Echinoids (Echinodermata: Echinoidea), in Memoirs of the Hourglass Cruises, V, III, 1979, pp. 1-120.
  • (EN) Hansson, H.G., European register of marine species: a check-list of the marine species in Europe and a bibliography of guides to their identification, in Collection Patrimoines Naturels, vol. 50, 2001, pp. 336-351.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica