Apri il menu principale

Le suore degli Angeli, o adoratrici della Santissima Trinità, sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla S.d.A.[1]

Indice

Cenni storiciModifica

La congregazione venne fondata a Casolla il 28 giugno 1891 da Clotilde Micheli (1848-1911), in religione madre Maria Serafina del Sacro Cuore, per l'educazione dei giovani e l'assistenza agli ammalati.[2]

Nel 1893 le suore assunsero la direzione dell'orfanotrofio "Lucarelli" di Santa Maria Capua Vetere e in seguito aprirono un asilo e una scuola professionale presso il convento del Carmine di Faicchio, dove nel 1902 venne stabilito il noviziato.[2]

Le suore degli Angeli ricevettero il pontificio decreto di lode il 7 marzo 1928 e l'approvazione definitiva della Santa Sede il 16 giugno 1936.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le suore si dedicano all'istruzione e all'educazione dell'infanzia e della gioventù e all'assistenza agli ammalati.

Oltre che in Italia, le suore sono presenti in Benin, Brasile, Filippine, Indonesia;[3] la sede generalizia è a Napoli.[1]

Alla fine del 2008 la congregazione contava 314 religiose in 46 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1502.
  2. ^ a b c G. Rocca, DIP, vol. I (1974), col. 634.
  3. ^ Chi è la suora degli Angeli, su istitutosuoredegliangeli.it. URL consultato il 31 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2011).

BibliografiaModifica

  • Annuario Pontificio per l'anno 2010, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENno2008186300 · WorldCat Identities (ENno2008-186300
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo