System 7 (gruppo musicale)

gruppo musicale britannico
System 7
System 7.JPG
I System 7 durante un concerto a Londra (2008)
Paese d'origineInghilterra Inghilterra
GenereTrance[1][2]
Periodo di attività musicale1990 – in attività
Etichetta10 Records, A-Wave
Sito ufficiale

I System 7 sono un gruppo musicale britannico, composto da Steve Hillage e Miquette Giraudy.

Il loro stile musicale è una trance-dance ambientale[1][2] incentrata sui suoni della chitarra elettrica di Hillage.[3] Hillage ha dichiarato di essersi ispirato, oltre all'acid house e alla musica dei rave party, al funk e al rock cosmico tedesco: due generi musicali verso i quali aveva mostrato un sempre più vivo interesse già a partire dagli anni settanta.[4]

BiografiaEdit

Il progetto System 7 è composto da Steve Hillage, chitarrista, ex leader dei Gong durante gli anni sessanta e settanta e successivamente artista solista, e dalla sua compagna Miquette Giraudy, anch'ella musicista dei Gong. Dopo aver fatto amicizia con Alex Paterson degli Orb che ha introdotto Hillage all'acid house e alla musica dei rave party, il chitarrista ha fondato i System 7 nel 1990. Con tale sigla il duo ha debuttato con il singolo Sunburst (1990), contenuto nel primo album System 7 del 1991. Nello stesso anno hanno collaborato con gli Orb in due tracce del loro album The Orb's Adventures Beyond the Ultraworld (1991). Dopo essere venuti a scoprire l'esistenza di un altro gruppo musicale con un nome simile al loro, i System 7 hanno temporaneamente cambiato il nome in 777. Con tale alias hanno inciso l'omonimo album del 1993 che si piazzò nella Top 40.[5] Durante l'anno seguente hanno pubblicato Point 3 di cui sono uscite due versioni differenti: la prima, The Fire Album, si distingue per le ritmiche techno incisive mentre la seconda, The Water Album, contiene dei remix ambientali del precedente.[5] Il seguente Power Of Seven⁷ (1996) ha visto la partecipazione di celebrità della musica techno quali il già citato Paterson, Derrick May e Carl Craig ed è considerato da AllMusic il loro album più compiuto.[6] Nel 2005 i System 7 hanno avviato il side project downtempo Mirror System con l'album Mirror System. Nel 2008 è uscito Phoenix, concept album ispirato all'omonimo manga di Osamu Tezuka e registrato con i Clammbon, gli Eat Static e Daevid Allen fra i tanti. Nel 2009, Hillage e Giraudy hanno partecipato con i Gong all'incisione dell'album 2032. Hanno successivamente collaborato con il collettivo sperimentale Rovo in Phoenix Rising (2013).

DiscografiaEdit

Album in studioEdit

  • 1991 – System 7
  • 1993 – 777 (come 777)
  • 1994 – Point 3 - Fire Album
  • 1994 – Point 3 - Water Album
  • 1995 – Power Of Seven⁷
  • 1997 – Golden Section
  • 2001 – Seventh Wave
  • 2004 – Encantado
  • 2006 – Mirror System (come Mirror System)
  • 2007 – Phoenix
  • 2010 – Reflector - DJ Mix (come Mirror System)
  • 2011 – Up
  • 2013 – Phoenix Rising (con i Rovo)
  • 2015 – N-Port (come Mirror System)
  • 2015 – X-Port
  • 2015 – N + X
  • 2018 – Café Seven

Album dal vivoEdit

  • 2003 – Live Transmission
  • 2009 – Live @ Shinjuku Face 11.4.2009

Singoli ed extended playEdit

  • 1990 – Sunburst
  • 1991 – Habibi
  • 1991 – Freedom Fighters
  • 1991 – Miracle
  • 1992 – 7:7 Expansion
  • 1993 – Sinbad/Quest
  • 1995 – Alpha Wave
  • 1996 – Hangar 84
  • 1996 – Interstate
  • 1997 – Rite of Spring
  • 1998 – Ring of Fire
  • 2001 – High Planes Drifter
  • 2004 – Planet 7
  • 2004 – Love Mission - Mission Love • I Move • Teotihuacan • Om Rock
  • 2008 – Space Bird
  • 2010 – AlphaWave/HPD
  • 2012 – Passion
  • 2013 – Hinotori (con i Rovo)

NoteEdit

  1. ^ a b Lorenzo Barbagli, Il Progressive Rock nell'Era del Punk e della New Wave 1976-1989, Lulu.com, 2013, p. 43.
  2. ^ a b Federico Guglielmi, Grande enciclopedia rock, Giunti, 2002, p. 384.
  3. ^ (EN) Steve Hillage Interview & New System 7 Album Preview, su lostinsound.org. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  4. ^ (EN) It's Psychedelic Baby Magazine: Steve Hillage interview, su psychedelicbabymag.com. URL consultato il 20 dicembre 2018.
  5. ^ a b (EN) Peter Buckley, The Rough Guide to Rock, Rough Guides, 2003, p. 485.
  6. ^ (EN) System 7 - Power of Seven, su allmusic.com. URL consultato il 20 dicembre 2018.

Collegamenti esterniEdit

Controllo di autoritàVIAF (EN149085027 · WorldCat Identities (EN149085027
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica