Apri il menu principale

Con il termine telefonate mute si definisce un particolare tipo di chiamata telefonica, nella quale il destinatario, dopo aver aperto la comunicazione, non viene messo in comunicazione con alcun interlocutore.

Casi di utilizzoModifica

Vi sono essenzialmente due tipi di telefonate mute: nel primo tipo, la telefonata muta è un tipo di disturbo intenzionale, che può essere associato a forme di molestia o cyberbullismo. La telefonata è effettuata con l'unica finalità di arrecare disturbo al destinatario, talvolta in orari notturni per interrompere il sonno, o con frequenza ripetuta al fine di causare stress o sensazioni di inquietudine. Nel secondo tipo, invece, di gran lunga più comune, le telefonate mute sono effetto indesiderato dell'attività dei call center, che, non avendo abbastanza operatori a disposizione, utilizzano un sistema computerizzato per comporre una grande quantità di numeri di telefono. Spesso, prima del termine della chiamata, una voce automatica dice "goodbye", oppure viene trasmesso il cosiddetto "comfort noise", che è stato reso obbligatorio dal Garante della Privacy. Se il destinatario della chiamata risponde alla telefonata computerizzata, verrà successivamente ricontattato da un operatore reale. Nonostante quest'attività sia legale, è spesso malvista dagli intestatari delle utenze telefoniche che ricevono telefonate mute, pertanto il Garante della Privacy ha stabilito alcune regole per l'effettuazione di telefonate mute:

  • Non possono essere effettuate più di 3 telefonate mute ogni 100 andate a buon fine
  • Le telefonate mute devono interrompersi trascorsi 3 secondi dalla risposta dell’utente
  • A seguito di una telefonata muta, deve essere preclusa la possibilità di richiamare quella stessa utenza per almeno 5 giorni
  • L’eventuale successivo riutilizzo di quel numero è possibile, ma deve obbligatoriamente avvenire in modo da assicurare la presenza di un operatore che possa dialogare con l'utente[1]
  • La telefonata muta effettuata da un call center non può essere completamente muta ma deve comunque contenere un rumore di sottofondo, in modo che possa essere chiaramente riconosciuta dal destinatario come non malevola o di altro tipo[2]

NoteModifica