Testamento di Mosè

Testo apocrifo dell'Antico Testamento

Il Testamento di Mosè o Assunzione di Mosè è un apocrifo dell'Antico Testamento, scritto originariamente in greco verso la prima metà del I secolo, ma conservatosi in un manoscritto latino incompleto del VI secolo. È di origine giudaica.

Contiene indicazioni di Mosè morente a Giosuè con profezie sul futuro della nazione ebraica fino al regno di Erode.

Fonti patristiche (v. anche Gd9) riferiscono di una diatriba tra Michele e Satana circa il corpo di Mosè presente nella "Assunzione di Mosè", assente nel Testamento. Forse in una seconda parte mancante era descritta anche la sua Assunzione con l'episodio citato.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN)
  • (EN)
  Portale Apocrifi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di apocrifi