Apri il menu principale

Tiberio Cerasi (Roma, 1544Frascati, 3 maggio 1601) è stato un religioso e banchiere italiano.

Indice

BiografiaModifica

 
Monumento funebre di Tiberio Cerasi.

Tiberio Cerasi nacque nel 1544 da Stefano, che esercitava a Roma la professione di medico, e Bartolomea Manardi. Dopo aver intrapreso gli studi di diritto e l'attività di avvocato concistoriale presso la corte pontificia, ha abbracciato la carriera ecclesiastica, divenendo dapprima chierico di Camera e, nel 1596, tesoriere generale della Camera Apostolica[1][2]. All'approssimarsi della morte, nel 1598, nominò erede universale dei suoi molti beni l'ospedale di Santa Maria della Consolazione, istituto con cui aveva profondi legami personali e familiari e in cui fu attivo il padre stesso.

Il suo nome è divenuto celebre ai posteri soprattutto grazie alla cappella che acquistò nella basilica di Santa Maria del Popolo a Roma, dove fu sepolto, detta Cappella Cerasi: della decorazione della Cappella furono incaricati vari artisti, in particolare Caravaggio e Annibale Carracci. Qui, Caravaggio eseguì due tra le sue opere più celebri: La Convensione di San Paolo e La crocifissione di San Pietro. La cappella fu tuttavia ultimata alcuni anni dopo la sua morte, nel 1605.

Morì nella sua villa a Frascati, nel maggio 1601.

NoteModifica

  1. ^ Puglisi Catherine, Caravage, Paris, Phaidon, 2005 [1998], p. 145-146, ISBN 978-0-7148-9995-4. , 1re éd. française 2005, réimp. brochée 2007.
  2. ^ Franca Petrucci, CERASI, Tiberio : Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 23 (1979), su Treccani.it..

BibliografiaModifica

  • Maria Grazia Bernardini, et al. Caravaggio, Carracci, Maderno: la Cappella Cerasi in Santa Maria del Popolo a Roma. 2001.
  • Franca Petrucci, CERASI, Tiberio, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 23, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1979. URL consultato il 4 gennaio 2018.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàSBN IT\ICCU\BVEV\098818 · LCCN (ENno2017020472