Tityridae

famiglia di uccelli

TassonomiaModifica

Il Congresso Ornitologico Internazionale (settembre 2013) assegna alla famiglia Tityridae i seguenti generi e specie:[1]

Tradizionalmente i generi Laniocera, Onychorhynchus, Pachyramphus e Xenopsaris venivano inclusi nella famiglia Tyrannidae, i generi Iodopleura, Laniisoma e Tityra nella famiglia Cotingidae e il genere Schiffornis in Pipridae.
Delle analisi cladistiche, basate su caratteri morfologici scheletrici e della siringe, suggerirono che i suddetti generi potessero essere considerati come un raggruppamento monofiletico.[2] Tale raggruppamento fu dapprima considerato come una sottofamiglia, che fu chiamata «Tityrinae», della famiglia Tyrannidae, ma poi, per le successive risultanze d'alcuni studi molecolari, si decise d'elevarlo al rango di Famiglia, e prese il nome di «Tytiridæ».[3][4]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Tityridae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 6 maggio 2014.
  2. ^ Prum RO & Lanyon WE, Monophyly and phylogeny of the Schiffornis group (Tyrannoidea) (PDF), in Condor, vol. 91, 1989, pp. 444-461.
  3. ^ Ericson PGP, Zuccon D, Johansson US, Alvarenga H, and Prum RO, Higher-level phylogeny and morphological evolution of tyrant flycatchers, cotingas, manakins, and their allies (Aves: Tyrannida) (PDF), in Molecular Phylogenetics and Evolution, vol. 40, 2006, pp. 471-483.
  4. ^ Barber B & N. Rice, Systematics and evolution in the Tityrinae (Passeriformes: Tyrannoidea) (PDF), in Auk, vol. 124, nº 4, 2007, pp. 1317-1329.

Altri progettiModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli