Apri il menu principale

Tom & Jerry è stata una serie a fumetti pubblicata in Italia da vari editori dagli anni cinquanta agli anni novanta.[1][2][3][4][5][6]

Storie editorialeModifica

Tom & Jerry
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditorePeriodici Bunny
1ª edizionedicembre 1957
Albiunico
Genereumoristico
Tom & Jerry
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditorePeriodici Bunny, Editrice Cenisio
1ª edizioneaprile 1958 – dicembre 1974
Albi225 (completa)
Genereumoristico
Tom & Jerry
serie regolare a fumetti
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
EditoreEditrice Cenisio
1ª edizionemaggio 1981 – dicembre 1992
Albi121 (completa)
Genereumoristico

La Periodici Bunny, detentrice dei diritti sulle serie a fumetti pubblicate negli Stati Uniti d'America dalla Dell e dalla Western Publishing, pubblicò un primo albo come supplemento alla serie Bunny esordita lo stesso anno contente storie tratte dai comic books americani con vari personaggi come Tom & Jerry, Fido, Bullo e Birillo, disegnati da Harvey Eisenberg, oltre a Pino e Pinolo, Ciuffetto e Pappalardo di Phil DeLara e Flic e Floc realizzato da Vivie Risto e tutti trasposizioni a fumetti di serie televisive animate del periodo prodotte dalla Metro-Goldwyn-Mayer.[2] L'anno successivo esordì una nuova serie omonima della quale verranno pubblicati oltre 200 numeri fino al 1974.[3][1] I primi 25 numeri di questa nuova serie vennero pubblicati dalla Periodici Bunny, poi i diritti vennero acquisiti nel 1960 dalle Cenisio, che riprese la numerazione mantenendo la testata che venne pubblicata fino al 1968; dal 1969 venne edita una nuova serie per complessivi 225 numeri. le prime due serie erano una testata antologica contenente storie a fumetti tratte dalla edizione americana dei comic book editi dalla Dell/Western Publishing con storie di Tom & Jerry, a volte indicato com eGerry, disegnate da Harvey Eisenberg, Lynn Karp e Phil DeLara oltre a quelle di altri personaggi dei cartoni animati della MGM come Jerry e Soldino (Jerry and Tuffy) Bullo e Birillo (Spike and Tyke), Flic e Floc (Wuff the Prairie Dog), I due moschettieri The Two Mouseketeers), Fido (Droopy), Pino e Pinolo (Fuzzy & Wuzzy), Rumba e Caramba (Flip and Dip); nel 1969 la serie venne rinnovita riprendendo da capo la numerazione e, oltre a storie di produzione americana, pubblicò anche quelle realizzate appositamente per la Cenisio da Guido Scala, Raymond Chiavarino e altri, in collaborazione con l'editore francese Sagédition.[3][1] Contemporaneamente a questa, la Cenisio pubblicò dal 1960 al 1974, anche Tom & Jerry Albo Gigante, serie nel formato albo d'oro sempre con storie tratte dall'edizione americana della Dell/Western Publishing con contenuti simili; negli anni settanta questa serie gemella incominciò a pubblicare storie già presenti nei numeri precedenti, integrandole con quelle della serie a fumetti della Pantera Rosa realizzate da DeLara.[7] Oltre a queste due, parallelamente l'editore pubblicò altre serie incentrate sui personaggi di Tom e Jerry come Fantasie di Tom & Jerry, edita dal 1961 al 1965 in grande formato, che conteneva sempre storie inedite tratte dalle serie americane della Dell/Western Publishing;[8] negli anni settanta e ottanta vennero edite altre serie come Tom & Jerry Story con contenuti analoghi.[9][10] La testata Tom & Jerry riprese nel 1981 e venne edita per oltre un centinaio di numeri fino al 1992 quando la casa editrice chiuse. Come le precedenti fu una testata contenitore di storie a fumetti della casa editrice statunitense Western Publishing, trasposizioni di serie animate della MGM; oltre a storie inedite incominciò anche a ristampare storie già apparse e storie di Tom & Jerry realizzate in Italia da autori italiani.[5] Negli anni novanta la serie venne ripresa dalla Egmont Publishing che pubblico una serie mensile dal 1994 al 1997 nella quale, oltre a ristampe di storie di produzione americana, pubblicava anche storie inedite realizzate da Oscar Martin e altri autori realizzati originariamente per l'editrice Semic/Egmont.[6]

NoteModifica

  1. ^ a b c FFF - TOM & JERRY, su www.lfb.it. URL consultato il 23 maggio 2019.
  2. ^ a b Tom & Jerry 1957, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 23 maggio 2019.
  3. ^ a b c Tom & Jerry 1958, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 23 maggio 2019.
  4. ^ Tom & Jerry 1976, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 23 maggio 2019.
  5. ^ a b Tom & Jerry 1981, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 23 maggio 2019.
  6. ^ a b Tom & Jerry 1994, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 23 maggio 2019.
  7. ^ Tom & Jerry Albo Gigante, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 23 maggio 2019.
  8. ^ Fantasie di Tom & Jerry, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 23 maggio 2019.
  9. ^ Albo Davy, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 23 maggio 2019.
  10. ^ Tom & Jerry Story, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 23 maggio 2019.

BibliografiaModifica

  • Gianni Bono, Guida al fumetto italiano, Epierre, 2003.
  Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Fumetti