Torre Viscontea (Monza)

edificio storico di Monza
Torre Viscontea
Torre del Colombaro
Monza-torre-viscontea-e-ponte.jpg
La Torre Viscontea, vista da via Azzone Visconti
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMonza
IndirizzoSpalto Piodo / v. Azzone Visconti
Coordinate45°34′49.3″N 9°16′31.55″E / 45.58036°N 9.27543°E45.58036; 9.27543Coordinate: 45°34′49.3″N 9°16′31.55″E / 45.58036°N 9.27543°E45.58036; 9.27543
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1808 (falso storico)

La Torre Viscontea di Monza è visibile da via Azzone Visconti.

StoriaModifica

La torre è per lo più un edificio ottocentesco, eretto nel 1808 sul precipitato muro di tramontana dell'antico castello, a cavallo del fiume Lambro.
L'edificio venne eretto a imitazione delle forme del preesistente e demolito Castello di Monza. Si sviluppa su di una poderosa arcata a cavallo del fiume Lambro e presenta ancora oggi alcuni elementi di origine più antica, come le feritoie del ponte levatoio (sul fianco orientale), e una bifora gotica murata insieme allo stemma in pietra di Carlo II di Spagna (sul fianco meridionale).
Al di sotto della copertura è ancora visibile inoltre il profilo dell'antica merlatura, successivamente chiusa da una muratura[1].

L'antica e famigerata Torre dei Forni, il mastio del Castello, sorgeva poco più distante ed era molto più imponente avendo i lati esterni di 14 metri.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Luigi Zerbi, Il castello di Monza e i suoi Forni, in Archivio Storico Lombardo, fascicolo I, Milano, 31 marzo 1892 - p. 35
  • AAVV, Il Cicerone di Monza. Guida storica, turistica e culturale della città, Edizioni Cadorin Paolo, Monza, 1996 - p. 135

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica