Toumba (in greco Τούμπα) è un distretto della città di Salonicco, in Grecia. Diviso in Ano Toumba e Kato Toumba (Toumba alta e Toumba bassa) da un torrente, fa parte della quarta divisione della municipalità di Salonicco.

Dal distretto trae il nome lo Stadio Toumba.

Sito archeologicoModifica

Il sito archeologico di Toumba si estende su una collina (tell) e su un altopiano (tràpeza) nella parte orientale dell'attuale città di Salonicco.[1] La collina è occupata da un insediamento preistorico, attivo dal tardo Neolitico all'età del ferro, con una stratigrafia che raggiunge l'altezza di circa 20 m.[1] Intorno a essa si dispone un abitato databile dall'età del ferro al III sec. a.C., con una stratigrafia di circa 5 m. Fuori dai limiti dell'abitato si trovano resti di frequentazione sporadica e la necropoli, databili dal X al IV secolo.[1]

Gli scavi, condotti dall'Università Aristotele di Salonicco e dal Servizio archeologico greco dal 1984,[1] hanno fornito e continuano a fornire importanti contributi per comprendere la natura dell'attività umana nella preistoria e nei primi periodi storici della Macedonia Centrale e del Golfo Termaico.

NoteModifica

  1. ^ a b c d F. Zayadine, SALONICCO su Enciclopedia dell'Arte Antica, Treccani, 1997.

Collegamenti esterniModifica