Apri il menu principale
Ultramarine
Ultramarine (Essex, 2013) 114055.jpg
Paese d'origineInghilterra Inghilterra
GenereMusica elettronica
Techno
Ambient house
Periodo di attività musicale1989 – 1998
2011 – in attività
EtichettaRough Trade, Blanco Y Negro
Sito ufficiale

Gli Ultramarine sono un gruppo musicale britannico, costituito da Paul Hammond e Ian Cooper, precedentemente insieme negli A Primary Industry.[1]

Stile musicaleModifica

Il loro stile, che è stato definito una "bizzarra e bucolica techno da poltrona",[2] sfrutta numerosi campionamenti, spesso ricavati da strumenti musicali e album di musica rock, e risente l'influenza di stili quali folk, techno, e ambient house. Molti hanno paragonato la musica degli Ultramarine alla cosiddetta scena di Canterbury degli anni settanta.

DiscografiaModifica

AlbumModifica

  • Folk (1990)
  • Every Man and Woman is a Star (1992)
  • United Kingdoms (1993)
  • Bel Air (1995)
  • A User's Guide (1998)
  • This Time Last Year (2013)

AntologieModifica

  • Companion (2003)

Singoli ed EPModifica

  • Wyndham Lewis (1989)
  • Stella (1990)
  • Stella (1991)
  • Weird Gear / British Summertime (1991)
  • Saratoga / Nova Scotia (1992)
  • Nightfall In Sweetleaf (1992)
  • Kingdom (1993)
  • Barefoot (1994)
  • First Air (1995)
  • Sketches (1995)
  • Hymn (1996)
  • Hymn Remixes (1996)
  • On The Brink (1998)
  • Carl Craig Remixes (2003)
  • Find A Way (2011)
  • Acid / Butch (2011)

NoteModifica

  1. ^ Alessandro Bolli, Dizionario dei Nomi Rock, Padova, Arcana editrice, 1998, ISBN 978-88-7966-172-0.
  2. ^ (EN) Simon Reynolds, Techno Takes a Trip - England's Ultramarine Injects pastoral landscapes with a Healthy dose of techno, in SPIN (pag. 25), marzo 1993.

BibliografiaModifica

  • Keyboard Presents the Evolution of Electronic Dance Music (Peter Kirn, Backbeat Books, 2011, pag. [1])
  • The Land Without Music: Music, Culture and Society in Twentieth-century Britain (Andrew Blake, Manchester University Press, 1997 pag. 170)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 0660 9974 · LCCN (ENno2010178862 · WorldCat Identities (ENno2010-178862
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica