Apri il menu principale

Vasodilatatore

sostanza che provoca dilatazione del lume vasale, con conseguente aumento del flusso sanguigno per decontrazione della muscolatura liscia.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Un vasodilatatore è un tipo di farmaco, una sostanza che provoca dilatazione del lume vasale, con conseguente aumento del flusso sanguigno per decontrazione della muscolatura liscia.

Meccanismo d'azioneModifica

Secondo il loro meccanismo d'azione, i vasodilatatori vengono raggruppati in spasmolitici, ipotensivi e colinergici. I farmaci vasodilatatori importanti in terapia sono gli ipotensivi che, pur attraverso molteplici meccanismi d'azione, provocano una vasodilatazione nel distretto viscerale con conseguente caduta della pressione. La vasodilatazione è evidente soprattutto a livello delle arteriole e si determina per stimolazioni fisiche o farmacologiche che eccitano il sistema vegetativo parasimpatico, o per azione di farmaci vasodilatatori. Un esempio di sostanza vasodilatatrice è l'alcol etilico, e un altro esempio di farmaco vasodilatatore è il minoxidil.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàNDL (ENJA00576482
  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina