Apri il menu principale
Vernon Dalhart
Vernon Dalhart 01.jpg
Vernon Dalhart
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereCountry
Folk
Periodo di attività musicale1916 – 1948
Sito ufficiale

Vernon Dalhart, pseudonimo di Marion Try Slaughter (Jefferson, 6 aprile 1883Bridgeport, 14 settembre 1948), è stato un cantautore statunitense conosciuto per essere stato tra i primi cantanti ad aver avuto successo con la musica country.

Nato in Texas prese il suo nome d'arte da due cittadine dello Stato Vernon e Dalhart tra le quali portava il bestiame. A soli dieci anni rimase orfano di padre ucciso da un fratellastro. Dopo poco dovette trasferirsi a Dallas dove già armonicista fece delle lezioni di canto al Conservatorio locale.

Dopo il matrimonio dal quale ebbe due figli si trasferì a New York dove trovò lavoro come pianista e recitò in alcune opere.

Lesse un annuncio e dopo esser stato personalmente visto da Thomas Alva Edison fu scritturato dalla Edison Records. Tra il 1916 ed il 1923 pubblicò circa 400 dischi di vario genere sotto diversi pseudonimi.

Nel 1924 pubblicò la propria versione in versione country della classica ballata The Wreck of the Old 97 che raccontava del deragliamento del treno No. 97 accaduto nel 1903 in Virginia, che divenne una hit. Venne stampato come singolo dalla Victor Records con il lato B il brano The Prisoner's Song scritto dal cugino di Verono ed ottenne un clamoroso successo commerciale vendendo oltre sette milioni di copie, uno dei più notevoli successi dell'inizio secolo. Rimase al primo posto per dodici settimane tra il 1925 ed il 1926. The Prisoner's Song ha ricevuto il Grammy Hall of Fame Award e venne inserita dalla RIAA tra le canzoni del secolo.

Continuò a incidere dischi usando vari nomi senza però bissarne il successo.

Alcuni puristi della musica country hanno sempre visto Dalhart con sospetto considerandolo più vicino al pop che al country; è stato introdotto nella Nashville Songwriters Hall of Fame nel 1970 e nella Country Music Hall of Fame nel 1981.

Indice

DiscografiaModifica

NoteModifica


Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN19864964 · ISNI (EN0000 0001 2022 048X · LCCN (ENno91007920 · GND (DE135456622 · BNF (FRcb13892926g (data) · WorldCat Identities (ENno91-007920
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica