Apri il menu principale
Vespa 50 special
Piaggio Vespa Special 50cc in Arezzo.jpg
CostruttoreItalia Piaggio
TipoScooter
Produzionedal 1969 al 1983
Sostituisce laVespa 50 L
Sostituita daVespa PK 50
Stessa famigliaVespa

La Vespa 50 special prodotta dal 1969 al 1983 è un scooter prodotto dalla casa di Pontedera la Piaggio.

Il contestoModifica

Lo scooter è erede del precedente modello 50 R, dalla linea e finiture più accurate ha avuto più successo tra il pubblico di quattordicenni dei modelli con la stessa cilindrata, prodotti precedentemente dalla Piaggio. La Vespa 50 special differisce dagli altri modelli per il faro quadrato e per il copristerzo con forma originale chiamato dagli appassionati "Nasello".

Questo modello è stato prodotto in due serie principali:

Prima serie

Viene presentata per la prima volta al salone di Milano nel 1969, ha un costo di 132.000 lire e viene prodotta in 189.682 esemplari. La prima serie si riconosce per il cambio a tre rapporti, le ruote da 9" (poi saranno montate dal 1972 quelle da 10") e dalla scritta sullo scudo obliqua.[1]

Seconda serie

presentata al salone di Milano nel 1975 ottiene un grande successo, il costo era di 289.000 lire e verrà prodotta in 563.955 esemplari.[1] La seconda serie differisce dalla prima per: il cambio che da tre marce passa a 4 e dalle scritte che diventano orizzontali (anche se i primissimi esemplari avevano ancora le scritte vecchio tipo), il nasello e il copristop diventano grigio chiari, il cavalletto passa da 16mm a 20mm e quindi più resistenza e più stabilità.

Colori disponibili dalla casa
  • Grigio chiaro di luna;
  • Giallo cromo;
  • Rosso corallo;
  • Biancospino;
  • Rosso (dal 1972);
  • Rosso corsa (dal 1973);
  • Rosso Katmandu (dal 1975);
  • Rosso Tenerife (dal 1975);
  • Rosso Corallo (dal 1976);
  • Azzurro;
  • Blu;
  • Verde Vallombrosa.

NoteModifica

  1. ^ a b Giorgio Sarti, Vespa storia, tecnica, modelli dal 1946, G. Nada, 2011, ISBN 978-88-7911-413-4.
  Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto