Vijayadashami

festa hindu

Vijayadashami conosciuta anche come Dasara, Dusshera o Dussehra è un importante festa Induista che si celebra ogni anno alla fine del Navratri. È osservata nel decimo giorno del mese di Ashvin (settimo mese) del calendario induista, corrispondente ai mesi di settembre e ottobre.[1][2][3].

Celebrazioni in Karnataka
Durga nel fiume Vijayadashami nell'India orientale
Dasara osservato bruciando le effigi di Rāvaṇa

La festa di Vijayadasami viene celebrata in diverse parti dell'India[4][5][6][7] Negli stati dell'India orientale e nord-orientale, Vijayadashami segna la fine del Durga Puja, e ricorda la vittoria della dea Durgā sul demone con sembianze di bufalo Mahishasura che ha aiutato a ripristinare il dharma[7][8] Negli stati settentrionali, meridionali e occidentali, la festa è chiamata Dussehra (anche pronunciata Dasara, Dashahara) e segnala la fine del "Ramlila" e ricorda la vittoria del Dio Rāma sul demone Rāvaṇa, oo in alternativa segna una venerazione per uno degli aspetti della dea Devi come Durga o Saraswati.[5][2][9].

NoteModifica

  1. ^ Encyclopedia Britannica 2015
  2. ^ a b Lochtefeld, pp. 212-213, 468-469.
  3. ^ Encyclopedia Britannica, Dussehra, 2015
  4. ^ Happy Dashain 2074, Lumbini Media, 18 settembre 2017. URL consultato il 18 settembre 2017.
  5. ^ a b Christopher John Fuller, The Camphor Flame: Popular Hinduism and Society in India, Princeton University Press, 2004, pp. 108–109, ISBN 978-0-691-12048-5.
  6. ^ Lochtefeld, p. 751.
  7. ^ a b Encyclopedia Britannica, 2015
  8. ^ Lochtefeld, pp. 468-469.
  9. ^ Encyclopedia Britannica Dussehra, 2015

BibliografiaModifica

  • (EN) James G. Lochtefeld, The Illustrated Encyclopedia of Hinduism: N-Z, The Rosen Publishing Group, 2002, ISBN 0-8239-2287-1.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica