Apri il menu principale

Villa Costanza (Napoli)

Villa Costanza
Localizzazione
StatoItalia Italia
Divisione 1Campania
LocalitàNapoli
Informazioni generali
CondizioniIn uso
CostruzioneXIII secolo

Villa Costanza è un edificio di interesse storico del quartiere Vomero della città di Napoli.

StoriaModifica

L'edificio, presente già nel XVIII secolo come casa rurale[1], fu trasformato in lussuosa villa da Filippo Angelillo nel 1830. Angelillo, che diede alla villa il nome di sua figlia, era il procuratore generale del Regno di Napoli ai tempi di Ferdinando II di Borbone.

DescrizioneModifica

Da una disadorna facciata, in Vico Acitillo 12, si accede in un cortile neoclassico con giardino, tabernacolo in marmo e un'acquasantiera. La villa è sede del Centro Studi per la storia della ceramica e contiene maioliche napoletane e rari oggetti d'arte, tutti notificati dalla sovrintendenza, che ne fanno un museo privato.

NoteModifica

  1. ^ La villa era indicata già nella mappa del Duca di Noja del 1775.

BibliografiaModifica

Chiara Abbate, Villa Costanza. Una casa-museo nel Vomero antico. Edizioni CLEAN - Ersilia Di Paolo per Vomero Magazine