Vladimir di Starica

principe russo

Vladimir Andreevič (Mosca, 1533Aleksandrov, 9 ottobre 1569) fu cugino di Ivan il Terribile e ultimo principe con appannaggi di Russia.

Biografia modifica

Figlio unico di Andrej di Starica e della principessa lituana Efrosin'ja Chovanskaja, Vladimir trascorse la sua fanciullezza a Mosca, sotto la stretta sorveglianza dei genitori. Nel 1542, ritornò nei territori amministrati dal padre, Starica e Vereja. Qui, dopo la morte del genitore, imprigionato per tradimento da Elena Glinskaja, madre di Ivan il Terribile, visse in relativa tranquillità.

Durante una grave malattia di Ivan IV, quando lo zar era incosciente e si disperava di tenerlo in vita, molti boiardi rifiutarono di giurare fedeltà a suo figlio, ancora in fasce, e decisero di porre Vladimir sul trono di Russia. Ivan invece si salvò e, volendo controllare il cugino, siglò con lui un trattato con il quale lo zar imponeva a Vladimir di vivere a Mosca, sotto scorta e con l'assoluto divieto di avere qualsiasi sorta di contatto con i boiardi. Nel caso Ivan fosse morto, Vladimir sarebbe stato in cambio nominato reggente fino alla maggiore età del figlio dello zar.

 
Il monastero di Gorickij, costruito dagli antenati di Vladimir

Dopo che la madre di Vladimir fu costretta a prendere il velo e i boiardi suoi sostenitori furono esiliati, Ivan decise di permettere a Vladimir di sposarsi, nel 1555, con la principessa Evdokija Romanovna Odoevskaja. Con l'inizio dell'Opričnina, tuttavia, Ivan riprese a dubitare fortemente sulla lealtà del cugino. Nel 1564 gli Opričniki bruciarono il palazzo moscovita di Vladimir, a cui furono inoltre confiscate la maggior parte delle terre per ordine dello zar. Nel 1569 Vladimir e il figlio furono costretti da Maljuta Skuratov, capo degli Opričniki, a bere del veleno nella residenza reale di Aleksandrov. Sua madre e sua moglie, rinchiuse nel convento di Gorickij nell'Oblast' di Vologda, furono affogate con la forza nel fiume Šeksna alcuni giorni dopo.

In un'ottica più ampia l'esecuzione della famiglia di Vladimir fu una delle cause dell'estinzione della dinastia dei Rurik e della crisi dinastica che verrà a verificarsi con il periodo dei torbidi.

Ascendenza modifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Basilio II, gran principe di Mosca Basilio I di Russia, gran principe di Mosca  
 
Sofia di Lituania  
Ivan III, gran principe di Mosca  
Marija di Borovsk Jaroslav Vladimirovič  
 
Marija Feodorovna Goltjaeva Koškina  
Andrej di Starica  
Tommaso Paleologo, basileus titolare dei Romei Manuele II Paleologo, basileus dei Romei  
 
Elena Dragaš  
Sofia Paleologa  
Caterina Zaccaria Centurione II Zaccaria, principe d'Acaia  
 
Creusa Tocco  
Vladimir di Starica  
Fëdor Vasilyevich Chovanskij Vasily Fedorovich Chovanskij  
 
 
Andrej Fedorovich Chovanskij  
 
 
 
Efrosin'ja Chovanskaja  
Pyotr Borisovich Borozdin Boris Zakharyevich Borozdin  
 
 
Petrovna Borozdin  
 
 
 
 

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie