Weighted fair queueing

Il weighted fair queueing (WFQ, "accodamento equo pesato")[1] è un algoritmo di scheduling.

FunzionamentoModifica

WFQ è una generalizzazione del fair queuing (FQ, "accodamento equo"). Sia nel WFQ che nel FQ, ogni classe ha un rispettivo flusso di dati FIFO. Nel fair queuing, con una velocità di trasmissione   e con   flussi di dati serviti simultaneamente, ogni flusso avrà un rate di  .

Nel WFQ, invece, i pacchetti in arrivo vengono smistati e accodati in classi di peso differente  . Pertanto, ogni flusso in un determinato intervallo di tempo avrà una frazione di servizio di[1]

 

Data una banda  , ogni coda   avrà sempre un throughput di[1]

 

L'algoritmo è stato proposto per la prima volta nel 1989.[2][3]

NoteModifica

  1. ^ a b c Kurose-Ross, p. 549.
  2. ^ (EN) A. K. Parekh e R. G. Gallager, A generalized processor sharing approach to flow control in integrated services networks: The single-node case (PDF), in IEEE/ACM Transactions on Networking, vol. 1, n. 3, 1993, pp. 344, DOI:10.1109/90.234856.
  3. ^ (EN) A. Demers, S. Keshav e S. Shenker, Analysis and simulation of a fair queueing algorithm, in ACM SIGCOMM Computer Communication Review, vol. 19, n. 4, 1989, p. 1, DOI:10.1145/75247.75248.

BibliografiaModifica

  • James F. Kurose, Keith W. Ross, Internet e reti di calcolatori, 2ª ed., Milano, McGraw-Hill, 2003, ISBN 88-386-6109-X.

Voci correlateModifica

  Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica