Witchblade: Nuova vita

Witchblade: Nuova vita (New Life) è un arco narrativo della serie regolare di Witchblade, che comprende i numeri da 104 a 109 pubblicata negli Stati Uniti da Top Cow Productions tra dicembre 2006 e settembre 2007. Oltre a comprendere un nuovo capitolo di Tales of the Witchblade, incentrate su una precedente detentrice, questi albi si concentrano sulle vicende della nuova detentrice della Lama Stregata, Danielle Baptiste e sulla nuova vita di Sara Pezzini, che deve fare i conti con una gravidanza imprevista e un'esistenza normale, senza Witchblade.

Nuova vita
fumetto
Nuova vita (Stjepan Sejic).jpg
illustrato da Stjepan Sejic
Titolo orig.New Life
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
TestiRon Marz
DisegniStjepan Sejic
EditoreTop Cow Productions
1ª edizionedicembre 2006 – settembre 2007
Albi6 (completa)
Editore it.Panini Comics
Collana 1ª ed. it.100% Cult Comics
1ª edizione it.agosto 2008
Albi it.unico
Testi it.Pier Paolo Ronchetti traduzione
Preceduto daWitchblade: Morte e rinascita
Seguito daWitchblade: Il primo figlio

Nuova vitaModifica

(Witchblade 104: New Life). In questo numero, ancora prettamente introduttivo, la detective Sara Pezzini, impegnata a seguire un criminale, ricorda come ora non possa più fare affidamento su Witchblade: dopo aver scoperto di essere incinta ha infatti ceduto l'arma a Danielle Baptiste, una giovane studentessa di danza. Qui fa il suo debutto Stjepan Sejic, il nuovo disegnatore di Witchblade.

Intervento divinoModifica

(Witchblade 105: Divine Intervention). Patience, l'attuale Magdalena, torna a New York in cerca di Sara e Witchblade per una nuova missione. Nonostante Sara le confessi di aver ceduto l'arma, non rinuncia ad accompagnare Patience in un deposito della polizia a recuperare un'antica reliquia prima che finisca nelle mani di un demone. Sara senza Witchblade, però, si mostra subito in difficoltà. è il primo numero interamente illustrato da Stjepan Sejic.

I morti viventi 1Modifica

(Witchblade 106: Raising the Dead -Part 1). Danielle Baptiste è costretta a rientrare a New Orleans, sua città natale, dopo aver saputo che suo padre è stato ricoverato in seguito a un infarto. Mentre si trova in ospedale viene perseguitata da strani incubi, dove si vede salire in una soffitta richiamata da un bambino di colore con la bocca e gli occhi cuciti. A passeggio per le strade della città, viene avvicinata da una cartomante che le racconta la storia di Madeleine Desormeaux, la proprietaria di una piantagione di cotone nei pressi di New Orleans, misteriosamente scomparsa dopo aver scoperto che torturava a morte gli schiavi nella sua soffitta. Ora le vittime di Madeleine stanno chiamando Danielle perché spezzi la maledizione con l'aiuto di Witchblade.

I morti viventi 2Modifica

(Witchblade 107: Raising the Dead -Part 2). Giunta a casa Desormeaux, Danielle viene fermata dagli spiriti delle vittime di Madeleine: le confessano che la donna non è morta, ma abita ancora la casa, e che loro non possono trovare la pace finché non uccidono la loro torturatrice. Al termine della vicenda, ricompare la cartomante che esorta Danielle a capire se è lei ad avere il controllo di Witchblade o è il contrario.

Scambio di favori 1Modifica

(Witchblade 108: One Good Turn -Part 1). Danielle torna a New York decisa a restituire la Lama Stregata a Sara, che però rifiuta, promettendole, invece, di aiutarla e spiegarle tutto ciò che sa sui poteri di Witchblade. Poco prima di lasciare il suo ufficio, Sara viene aggredita da Celestine Wright, una criminale che lei stessa aveva arrestato, decisa a vendicarsi di Sara e impossessarsi di Witchblade.

Scambio di favori 2Modifica

(Witchblade 109: One Good Turn -Part 2). Danielle interviene al momento giusto per salvare Sara, ma Celestine riesce a metterla fuori gioco. Celestine porta Sara nel seminterrato della Centrale di Polizia, dove le racconta che, dopo un lungo periodo in manicomio, è riuscita a liberarsi di quella sua nevrosi che la obbligava a compiere un'azione cattiva e una buona per ripristinare l'equilibrio, capendo che le azioni buone non servivano a nulla. Danielle riesce a salvare di nuovo Sara e si dimostra sempre più capace di controllare la volontà di Witchblade, sconfiggendo Celestine, senza ucciderla.

Un nuovo arrivo 1Modifica

(Witchblade 108: New Arrival -Part 1). In questo nuovo capitolo di Tales of the Witchblade si ripercorrono le vicende di Shidori Sama, la detentrice di Witchblade nel Giappone medievale. Sorpresa dall'arrivo della detentrice della Spada di Sangue, alla ricerca della Lama Stregata per conto del suo signore, Shidori confessa di averla ceduta dopo aver scoperto di essere incinta.

Un nuovo arrivo 2Modifica

(Witchblade 109: New Arrival -Part 2). Yuka-chan, la ragazza scelta da Shidori come nuova detentrice di Witchblade, si prepara ad affrontare la sua avversaria. Nonostante dimostri di possedere un buon controllo della Lama Stregata nella lotta, non riesce comunque a imporre completamente la sua volontà sull'artefatto.

NoteModifica

  • Questi numeri possono essere considerati come il vero punto di svolta della serie. Oltre a introdurre l'attuale disegnatore di Witchblade, Stjepan Sejic, Sara Pezzini non è più la sola protagonista indiscussa delle vicende della Lama Stregata, affiancata ora da Danielle, che avrà un ruolo sempre più importante non solo in questa testata, ma, in generale, nell'universo Top Cow.
  • La ricomparsa di Celestine Wright ha il compito di reintrodurre il personaggio e prepararlo alla saga appena successiva.
  • La storia di Shidori Sama e Yuka Chan è un chiaro riferimento alle attuali vicende di Sara e Danielle: la detentrice esperta che, incinta, rinuncia a Witchblade per cederla a una nuova detentrice, molto più inesperta. Danielle, però, sembra già più in grado di controllare l'arma, cosa che, invece, verrà contraddetta con l'avanzare della serie.
  Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti