Yang Kaihui

politica cinese seconda moglie di Mao Tse-tung
Yang Kaihui

Yang Kaihui[1] (杨开慧T, 楊開&#24935S, Yáng KāihuìP; nome di cortesia: Yúnjǐn 云锦; Bancang, 6 novembre 1901Changsha, 14 novembre 1930) è stata una politica cinese, moglie di Mao Zedong dal 1920 al 1930.

BiografiaModifica

Nacque nel villaggio di Bancang, nella provincia dello Hunan, figlia di Yang Changji, dirigente della Prima Scuola Normale di Hunan e tra gli insegnanti preferiti da Mao. Dal matrimonio con Mao nacquero tre figli: Mao Anying (1922-1950), Mao Anqing (1923-2007) e Mao Anlong (1927-1931). Kaihui entrò nel Partito Comunista Cinese nel 1921 e, separatasi dal marito in fuga, fu giustiziata dal Kuomintang nel 1930.

NoteModifica

  1. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Yang" è il cognome.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN40627558 · ISNI (EN0000 0000 6329 4270 · LCCN (ENn78026338 · NLA (EN36593122 · WorldCat Identities (ENlccn-n78026338