Apri il menu principale

Zefferino Cerquaglia

politico italiano
Zefferino Cerquaglia

Presidente della Provincia di Terni
Durata mandato 1985 –
1989
Predecessore Bruno Capponi
Successore Stefano Moretti

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Italiano
Professione insegnante

Zefferino Cerquaglia (Montecastrilli, 27 agosto 1946) è un politico italiano, della provincia di Terni.

Zefferino Cerquaglia.jpg

BiografiaModifica

Si iscrive al Partito Socialista Italiano dal 1962, dove milita prima nella Provincia di Terni, per poi diventare un dirigente del PSI in ambito regionale e nazionale, impegnato prima nella Federazione dei Giovani Socialisti e poi nella Federazione Nazionale del PSI, ottenendo incarichi sia esterni che interni al partito.

Dopo essersi laureato in Pedagogia, nell'Università La Sapienza di Roma, inizia ad insegnare nella scuola media della provincia di Sassari dal 1970 al 1973, per poi passare dal 1973 al 2007, nelle scuole della provincia di Terni. Grazie al proprio carisma e all'impegno che svolge in difesa sia dei lavoratori che del territorio umbro, riesce a diventare prima consigliere comunale a Montecastrilli, dal 1970 al 1975, per poi diventare sindaco di Avigliano Umbro dal 1975 al 1985, diventando contemporaneamente anche presidente dell'Unità Locale dei servizi socio sanitari del Narnese Amerino dal 1980 al 1985. Dal 1985 al 1989 viene eletto Presidente della Provincia di Terni, con una coalizione composta dal PSI, dal PRI e dal Pci, divenendo poi consigliere provinciale dal 1989 al 1995.

Dal 2006 al 2011 è stato assessore e consigliere comunale ad Avigliano Umbro e dal 2009 al 2014 è stato consigliere provinciale a Terni.

Proprio in questi anni, vista la sua grande passione per la cultura, diventa presidente dell'audac-Teatro stabile dell'Umbria dal 1992 al 1994, collaborando con varie testate giornalistiche locali.

BibliografiaModifica

  • Renato Covino, Dal decentramento all'autonomia: la Provincia di Terni dal 1927 al 1997, Provincia di Terni, 1999
Controllo di autoritàVIAF (EN5022220 · ISNI (EN0000 0000 5511 1315 · LCCN (ENn2002029511 · BNF (FRcb124286709 (data) · WorldCat Identities (ENn2002-029511