Apri il menu principale
888casino
sito web
Logo
URL 888casinò.it, su xn--888casin-t3a.it.
Tipo di sitoCasinò online
LinguaMultilingue
RegistrazioneObbligatoria
Scopo di lucro
Proprietario888 Holdings
Lancio1997
Stato attualeIn progresso

888casino, precedentemente Casino-on-Net è un casinò online fondato nel 1997 e basato a Gibilterra. È uno dei primi casino su internet[1] e nel 2013 è diventato il primo e unico casinò online autorizzato negli Stati Uniti.[2]

StoriaModifica

Casino-on-Net è stato creato nel 1997 dai fratelli Aaron e Avi Shaked insieme ai soci Ron e Shay Ben-Yitzhaq, anch’essi fratelli. Aaron Shaked afferma di aver avuto l’idea del casinò online mentre partecipava a una conferenza di odontoiatria a Monte Carlo.[3][4] Nel 1994 il Free Trade & Processing Zone Act è stato approvato in Antigua e Barbuda, facendo strada allo sviluppo di casinò online legali.[5] Casino-on-Net was è stato rinominato 888casino nel 2010 per unificare il look e il credo di altri 888 brand.[6] Nel 2015 il sito era autorizzato a operare a Gibilterra, nel New Jersey, in Danimarca, in Spagna e in altre nazioni e territori,[7][8] e il brand è stato lanciato in Italia nel 2016.[9]

Nel 2013 888casino è stato nominato sponsor del World Seniors Championship a Snooker.[10]

A 888casino è stato riconosciuto il sigillo di garanzia eCOGRA's (eCommerce Online Gaming Regulation and Assurance) Safe and Fair.[11]

Ogni mese 888casino pubblica la Percentuale di Payout del casinò verificata autonomamente e include la Percentuale di Payout di ciascun gioco, come anche la Percentuale di Payout media di 888casino.[12] La percentuale di payout di 888casino è 95.1%.[1]

Il magazine Gaming Intelligence descrive 888casino come "l’unico vero casino paneuropeo".[13]

Stati UnitiModifica

Come risultato di una legge del Congresso degli Stati Uniti dell’ottobre 2006,[14] le società di gaming online sono state obbligate a lasciare il mercato statunitense, cosa che ha provocato un’uscita di massa di questi siti dal mercato degli Stati Uniti.

Nel marzo 2013, la Nevada Gaming Commission ha garantito a 888casino la licenza come Fornitore di servizi di gaming interattivi, rendendola la prima compagnia di scommesse online a essere autorizzata dalla giurisdizione statunitense.[2]

AuszeichnungenModifica

Premio Anno
Miglior operatore di casino, Gaming Intelligence Awards 2015[13]
Operatore digitale dell’anno, Global Gaming Awards 2014[15]
Operatore dell’anno, eGR Operator Awards 2013[16][17]
Miglior operatore di casino, eGR Operator Awards 2013[17]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) 888casino, su Gambling.org. URL consultato l'8 settembre 2018.
  2. ^ a b (EN) Robin Wauters, “An historic moment”: 888 first online gambling company to win US license, su The Next Web, 22 marzo 2013. URL consultato l'8 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Matthew Garrahan, Lucky draw puts brothers at top of their game[collegamento interrotto], Financial Times, 3 settembre 2005.
  4. ^ (EN) Paul Gallagher, Meet the pioneers who are making millions from online gambling, su The Independent, 17 febbraio 2013.
  5. ^ Free Trade and Processing Zone Act 1994 (PDF), su Governo di Antigua e Barbuda. URL consultato l'8 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 22 marzo 2014).
  6. ^ (EN) 888 Holdings plc 888 Q4 KPI's and IMS, su Bloomberg. URL consultato l'8 settembre 2018.
  7. ^ (EN) Remote Gambling, su gibraltar.gov.gi. URL consultato l'8 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2014).
  8. ^ (EN) 888 announces launch of major brands in Regulated Markets Romania & Denmark, Regulatory News Service, 3 settembre 2015. URL consultato l'8 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2018).
  9. ^ 888 sbarca in Italia, on air con la campagna ‘Scommettiamo?’, su Advertiser.it, 19 febbraio 2016. URL consultato l'8 settembre 2018.
  10. ^ (EN) 888casino.com ups snooker investment, su sportspromedia.com.
  11. ^ (EN) Safe and Fair Seals: Approved Casinos, su eCommerce Online Gaming Regulation and Assurance. URL consultato l'8 settembre 2018.
  12. ^ eCogra Certification, su ecogra.org.
  13. ^ a b (EN) Casino Operator of the Year, su Gaming Intelligence, 6 febbraio 2016.
  14. ^ (EN) Fiona Walsh, Last chance saloon for online gaming firms, su The Guardian, 13 ottobre 2006. URL consultato l'8 settembre 2018.
  15. ^ (EN) Global Gaming Awards 2014, su Gambling Insider. URL consultato l'8 settembre 2018.
  16. ^ (EN) eGR Operator Awards 2014, su egrmagazine.com. URL consultato l'8 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2014).
  17. ^ a b (DE) Die Gewinner der EGR Operator Awards 2013, su Agaco. URL consultato l'8 settembre 2018.

Collegamenti esterniModifica