ATM (Messina)

azienda di trasporto pubblico di Messina
ATM - Azienda Trasporti di Messina
StatoItalia Italia
Forma societariaazienda pubblica speciale
Fondazione1968 a Messina
Fondata daComune di Messina
Chiusura2019 Liquidazione votata dal Consiglio Comunale a novembre 2018
Sede principaleMessina
Persone chiaveCOMMISSARI LIQUIDATORI (giusto Decreto Sindacale n°18 del 17/06/2019)

Picciolo Pietro Aquila Calabrò Roberto Gemelli Fabrizio

COMPONENTE DEL COLLEGIO DEI REVISORI CONTABILI (giusto Decreto Sindacale n°18 del 17/06/2019) Bucceri Emanuele Maria

DIRETTORE GENERALE FF. Trischitta Natale

SettoreTrasporto
Prodottitrasporto pubblico
Fatturato 30 milioni (2014)
Dipendenti549 (2015)
Sito webwww.atmmessina.it

L'ATM (sigla di Azienda Trasporti di Messina) è un'azienda di trasporti pubblici nata l'8 maggio 1968, posta in liquidazione (a seguito della creazione di "ATM s.p.a." dal Consiglio Comunale in data 23/11/2018), di proprietà pubblica del comune di Messina, che amministra e gestisce il trasporto pubblico sulla rete urbana e i parcheggi pubblici.

StoriaModifica

L'8 maggio 1968, il sindaco di Messina requisì i mezzi della SATS avviando, su delibera del Consiglio Comunale, la nuova gestione del servizio di trasporto pubblico, affidandola alla nascente Azienda Trasporti Municipalizzata con capitale interamente pubblico conferito dal Comune di Messina.

Il servizio, pur migliorato dal punto di vista quantitativo, in quanto venivano collegate tutte le zone della città, comprese quelle di nuovo insediamento, mostrava da subito le inefficienze, le carenze strutturali, la mancanza di un piano strategico dovuta alla inadeguatezza della nuova gestione aziendale.

Nel 1972 cominciavano a manifestarsi i primi problemi finanziari, anche se in dimensioni notevolmente ridotte rispetto ad alcune verificatesi successivamente tra il 2011 e il 2012.[senza fonte]

Negli anni successivi la tranquillità finanziaria dell’azienda era limitata ai periodi in cui vi era un valido sostegno dell'ente proprietario (Comune di Messina) che, oltre a garantire le risorse ed il rinnovo del parco mezzi, adottava una politica di incentivazione del mezzo pubblico, anche mediante interventi a favore di una "viabilità di privilegio"[senza fonte] (vedi Giunta Providenti, 1994 - 1998).[non chiaro]

Ciò aveva immediate ripercussioni sull’erogazione del servizio ai cittadini che rimanevano a piedi a causa di frequenti agitazioni sindacali dovute al mancato pagamento degli stipendi ai lavoratori. Tuttavia, in generale, la vita dell’Azienda è stata sempre contrassegnata dal susseguirsi di problemi legati alla carenza di mezzi e/o di conducenti, che si aggiungevano alternativamente agli atavici problemi di natura finanziaria.[senza fonte]

Il 2014 l'azienda stipulò un accordo quadro con il GTT di Torino volto alla collaborazione fra le due società[1].

Il 23 novembre 2018 il Consiglio Comunale, su proposta della Giunta Comunale, ha votato secondo le modalità previste dall'art. 50 dello Statuto Aziendale la liquidazione dell'Azienda Speciale ATM. Il successivo mese di giugno 2019 sono stati nominati i commissari liquidatori con un'ordinanza del Sindaco ed è stata ufficializza la costituzione della nuova società di trasporto pubblico, ATM SpA.[senza fonte]

Servizi svoltiModifica

L'azienda gestisce dal 1º febbraio 2016, n. 45 linee urbane feriali, e n. 2 linee urbane circolanti solo nei giorni festivi.[2] Nel 2007, si raggiungevano sessantatré linee urbane.

Dal 2003 l'azienda gestisce altresì la tranvia di Messina, classificata come linea 28 "Velocittà".

A partire dall'8 ottobre 2018 l'ATM ha riorganizzato l'offerta del Trasporto Pubblico, introducendo una linea bus (linea 1 - Shuttle) che con frequenza di ca. 25 minuti, attraversa 38Km dei 50Km complessivi della costa della Città di Messina. Viene così creato dunque un servizio a pettine, con delle fermate di interscambio alle quali fanno capolinea i bus da e verso i villaggi, e con il tram che si attesta una frequenza di ca. 15 minuti.[senza fonte]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN301697821 · WorldCat Identities (ENviaf-301697821