Apri il menu principale

Académie des sciences morales et politiques

Académie des sciences morales et politiques
Académie des sciences morales et politiques 1932.jpg
Sessione commemorativa del centenario del ristabilimento dell'Académie des sciences morales et politiques presso l'Institut de France nel 1932.
TipoOrganizzazione accademica
Fondazione1795
FondatoreConvenzione nazionale
Sede centraleFrancia Parigi
PresidenteFrancia Georges-Henri Soutou
Lingua ufficialefrancese
Sito web

L'Académie des sciences morales et politiques (Accademia di scienze morali e politiche) è una delle cinque accademie in cui si articola l'Institut de France. Fu fondata nel 1795, abolita nel 1803 e restaurata da François Guizot nel 1832. L'Académie des sciences morales et politiques è la più antica istituzione francese nel campo delle scienze umane e sociali. Nello spirito di Montesquieu, la sua funzione è quella di descrivere scientificamente la vita degli uomini nella società per proporre modi migliori per il loro governo.

OrganizzazioneModifica

I membri dell'Accademia sono scelti dai loro pari, in base ai loro meriti personali. L'Accademia ha 50 membri, suddivisi in sei sezioni in base alla loro specialità:

  • I: filosofia
  • II: morale e sociologia
  • III: Legislazione, diritto pubblico e giurisprudenza
  • IV: economia politica, statistica e finanziaria
  • V: storia e geografia
  • VI: sezione generale

A queste sei sezioni si aggiungono soci stranieri e i soci corrispondenti. Tra i soci esterni figurano personaggi illustri come Vaclav Havel, Juan Carlos I e Benedetto XVI.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN262373956 · ISNI (EN0000 0001 2176 5959 · LCCN (ENn50052671 · GND (DE35021-7 · BNF (FRcb11862136p (data) · WorldCat Identities (ENn50-052671