Nella mitologia greca, Aglao era il nome di uno dei figli di Tieste avuti con una Naiade.

Il mitoModifica

Atreo, fratello di Tieste, per la lotta alla successione del trono miceneo non si poneva scrupoli di alcun genere. Celebre fu la sua crudeltà quando convinto suo fratello a dialogare e promettessagli la metà del regno, prese Aglao, suo nipote, lo uccise, lo cucinò e lo diede al padre suo come cibo prelibato. Il padre non si accorse subito del maledetto pasto.

A nulla era valso il tentativo di Aglao di nascondersi presso un altare di Zeus, insieme a lui vennero uccisi anche tutti i suoi fratelli, Orcomeno, Callileonte, Tantalo secondo e Plistene secondo.

BibliografiaModifica

FontiModifica

ModernaModifica

Voci correlateModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca