Aleksandr Silbernik

Aleksandr Lejboviĉ Silbernik (in esperanto anche Zilbernik) (Viekšniai, 30 gennaio 1832Varsavia, 27 marzo 1906) è stato un esperantista polacco, ebreo, padre di Klara Zamenhof e quindi suocero di L. L. Zamenhof, esperantista dal 1887 e primo mecenate dell'esperanto.

Aleksandr Lejboviĉ Silbernik

BiografiaModifica

 
La tomba di Silbernik a Varsavia.

Aleksandr Lejboviĉ Silbernik sposò Goda Mejerovna, da cui ebbe due figli: Klara e Joseph Silbernik.

Nonostante la sua età (nel 1887 aveva già 56 anni), egli imparò completamente l'esperanto. Non era un uomo ricco (possedeva una piccola fabbrica di sapone a Kaunas, nella quale lavorò personalmente fino all'età di 74 anni) ma tuttavia permise a L. L. Zamenhof di pubblicare le prime opere sull'esperanto, in particolare il Primo e il Secondo Libro.

 
La casa di Aleksandr Silbernik a Kaunas, ora sede della Associazione Esperantista Lituana

Anche nei successivi 15 anni egli continuò ad aiutare economicamente la famiglia del genero e della figlia. A Kaunas ancora oggi nella via intitolata a L. L. Zamenhof è presente la sua casa, al numero 5, che adesso appartiene alla Associazione Esperantista Lituana.

C'è un capitolo su Aleksandr Silbernik nella Enciclopedia di Esperanto del 1934.

Controllo di autoritàVIAF (EN300265640 · ISNI (EN0000 0004 0351 4293 · GND (DE1034238418