Apri il menu principale

Alfred Stork

militare tedesco

Alfred Stork (1923) è un ex militare tedesco, nazista ed ex sottufficiale della Wehrmacht.

Nel 2013 è stato riconosciuto colpevole dal tribunale militare di Roma per aver partecipato all'eccidio di Cefalonia, fucilando almeno 117 italiani. Per questo fatto ha ricevuto una condanna all'ergastolo in Italia.[1] La sentenza comunque non è eseguita. Stork è contumace, vive nella sua villetta a Kippenheim e il governo tedesco non concede l'estradizione dei suoi cittadini coinvolti in crimini di guerra.[2]

NoteModifica

  1. ^ Cefalonia, ergastolo per Alfred Stork, l’ex nazista che sparò agli ufficiali italiani, Corriere della Sera (edizione di Roma), 18 ottobre 2013. URL consultato il 28 agosto 2016.
  2. ^ Cefalonia, primo ergastolo per la strage - la Repubblica.it, in Archivio - la Repubblica.it. URL consultato l'8 luglio 2018.