Apri il menu principale

Alice Milliat

sportiva, attivista e dirigente sportiva francese
Alice Joséphine Marie Milliat

Alice Joséphine Marie Milliat (cognome da nubile Million; Nantes, 5 maggio 1884Parigi, 19 maggio 1957) è stata una nuotatrice, canoista e dirigente sportiva francese, pioniera dello sport femminile in Francia e nel resto del mondo. Fu cofondatrice e presidentessa della Fédération des sociétés féminines sportives de France (federazione francese delle società sportive femminili) e fu attiva nella lotta per il riconoscimento dello sport femminile a livello internazionale.

Indice

BiografiaModifica

Nacque a Nantes dai genitori Hyppolite e Joséphine Million, proprietari di un negozio di alimentari del centro cittadino. Il 10 maggio 1904 Alice sposò l'impiegato Joseph Milliat, il quale morì quattro anni dopo le nozze[1].

Era affiliata al Femina Sport, una società sportiva fondata nel 1911 e della quale divenne presidente nel 1915. Alice Milliat porto la società a fondare, nel 1917, la Fédération des sociétés féminines sportives de France (FSFSF; federazione francese delle società sportive femminili), di cui la Milliat assunse il ruolo di tesoriere e, successivamente, presidente. Dal 1921 la federazione cambiò il nome in Fédération féminine sportive de France (FFSF; federazione francese degli sport femminili).

Il 31 ottobre 1921 Alice Milliat fondò la Fédération Sportive Féminine Internationale (FSFI; federazione sportiva femminile internazionale) che assunse lo scopo di supervisore delle manifestazioni femminili di livello internazionale. In risposta al rifiuto della IAAF di includere le gare femminili all'interno del programma dell'atletica leggera ai Giochi olimpici, la FSFI decise di organizzare una nuova manifestazione internazionale riservata esclusivamente alle donne: i Giochi olimpici femminili.

I Giochi mondiali femminiliModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Giochi mondiali femminili.

Alice Milliat fu a capo del comitato organizzatore dei Giochi olimpici femminili, da lei ideati per opposizione ai Giochi olimpici, fin dalla loro prima edizione riservati esclusivamente agli uomini.

I primi Giochi olimpici femminili si svolsero a Parigi nel 1922 e videro la partecipazione di 77 atlete provenienti da cinque Paesi.

Per la terza edizione il Comitato Olimpico Internazionale convinse Alice Milliat a cambiare il nome della manifestazione internazionale in cambio dell'apertura alle donne dei Giochi olimpici. La richiesta fu accolta e i Giochi femminili assunsero la denominazione ufficiale di Giochi mondiali femminili, mentre ai Giochi olimpici di Amsterdam 1928 furono introdotte cinque gare riservate alle donne, alle quali presero parte dieci squadre nazionali.

L'ultima edizione dei Giochi mondiali femminili su quella di Londra 1934: in seguito la FSFI fu costretta a cedere il controllo dell'atletica leggera femminile alla IAAF, la federazione internazionale fondata nel 1912 che si occupa di questo sport a livello mondiale.

NoteModifica

  1. ^ Alice Milliat, pasionaria du sport féminin, su ouest-france.fr, Ouest France, 25 luglio 2012. URL consultato il 22 marzo 2015.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN68341843 · ISNI (EN0000 0000 3668 4062 · LCCN (ENn2005072395 · BNF (FRcb146386270 (data)