Alois Stoeckl

militare tedesco
Alois Stoeckl
NascitaMühldorf, 22 agosto 1895
MorteRegno Unito, 14 agosto 1940
Cause della morteAbbattimento in battaglia
Luogo di sepolturaCannock Chase German war cemetery
Dati militari
Paese servitoGermania Impero germanico
Germania Repubblica di Weimar
Germania Germania nazista
Forza armataWehrmacht
ArmaHeer (1914–18)
Luftwaffe (1935-45)
Anni di servizio1914 - 1945
GradoColonnello
GuerrePrima guerra mondiale
Seconda guerra mondiale
Decorazionivedi qui
fonti citate nel corpo del testo
voci di militari presenti su Wikipedia

Alois Stoeckl (Mühldorf, 22 agosto 1895Regno Unito, 14 agosto 1940) è stato un militare tedesco durante la seconda guerra mondiale, insignito della croce di cavaliere dell'Ordine della Croce di Ferro.

Tombe di Alois Stöckl (1895–1940) e Karl Pflitsch (1915–1943), Deutscher Soldatenfriedhof Cannock Chase, Staffordshire, Regno Unito

BiografiaModifica

La morteModifica

Rimase ucciso il 14 agosto 1940 in uno scontro aereo quando il suo velivolo, un Heinkel He 111, venne abbattuto da Spitfires britannici dello Squadrone RAF 609. Il pilota che riuscì ad abbatterlo fu l'asso dell'aviazione britannica John Dundas. Stoeckl e due membri del suo equipaggio, il colonnello Walter Frank ed il tenente colonnello Bruno Broßle vennero quindi sepolti il 19 agosto successivo nel cimitero di Romsey, nel Regno Unito, e poi spostati al cimitero di guerra tedesco di Cannock Chase, dove le salme riposano.

OnorificenzeModifica

Onorificenze tedescheModifica

  Croce di Cavaliere della Croce di Ferro
  Croce di Ferro di I Classe
  Croce di Ferro di II Classe
  Croce di Ferro di I Classe (con fibbia 1939)
  Croce di Ferro di II Classe (con fibbia 1939)
  Croce spagnola in argento con spade
  Croce d'onore della Grande Guerra
  Medaglia di lungo servizio militare nella Luftwaffe (4 anni)
  Distintivo da pilota

Onorificenze straniereModifica

  Mezzaluna di Ferro (Impero Ottomano)

BibliografiaModifica

  • (DE) Walther-Peer Fellgiebel, Die Träger des Ritterkreuzes des Eisernen Kreuzes 1939–1945 — Die Inhaber der höchsten Auszeichnung des Zweiten Weltkrieges aller Wehrmachtteile, Friedberg, Germany, Podzun-Pallas, 2000 [1986], ISBN 978-3-7909-0284-6.
  • (EN) Franz Kurowski, Knights of the Wehrmacht Knight's Cross Holders of the Fallschirmjäger, Atglen, PA, Schiffer Military, 1995, ISBN 978-0-88740-749-9.