Amico (Eneide)

Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Amico" rimanda qui. Se stai cercando il personaggio della mitologia greca, figlio di Poseidone e sposo di Teano, vedi Amico (figlio di Poseidone).

Amico (in greco antico: Ἄμυκος, Ámykos) è un personaggio dell'Eneide. Fratello di Diore, viene ucciso insieme a lui da Turno.

Amico
SagaEneide
Nome orig.Ἄμυκος
SessoMaschio

GenealogiaModifica

Amico e Diore erano due giovani troiani appartenenti alla stirpe di Priamo.

MitologiaModifica

Nel libro V Dione prende parte ai giochi funebri in onore di Anchise.

Nel libro XII Virgilio narra che Amico e Diore combattono contro i Rutuli di Turno per cercare di ottenere una nuova terra in cui vivere essendo Troia stata distrutta ad opera degli achei dopo un assedio durato dieci anni.

Essi affrontano Turno sul loro cocchio ma questi li uccide entrambi, colpendo Amico con la lancia e Diore con la spada.
Non contento, il re rutulo recide ad ambedue le teste per appenderle al carro nemico e consegna la raccapricciante scena in mostra ai compagni dei due caduti in senso di disprezzo totale.

SimilitudiniModifica

La sorte di Amico e Diore ricorda quella di Ilioneo nell'Iliade.

BibliografiaModifica

FontiModifica

  • Omero, Iliade, libro II, verso 622; libro IV, versi 517-526.
  • Virgilio, Eneide, libro V, versi 296-297; libro XII, verso 509.

Traduzione delle fontiModifica

  • Rosa Calzecchi Onesti, Omero. Iliade, seconda edizione, Torino, Einaudi, 1990, ISBN 978-88-06-17694-5. Traduzione di Rosa Calzecchi Onesti.
  • Rosa Calzecchi Onesti, Eneide, Testo a fronte, Torino, Einaudi, 1989, ISBN 88-06-11613-4.

ModernaModifica

  • Pierre Grimal, Dizionario di mitologia, Parigi, Garzanti, 2005, ISBN 88-11-50482-1.
  • Angela Cerinotti, Miti dell'antica Grecia e di Roma Antica, Verona, Demetra, 1998, ISBN 978-88-440-0721-8.
  Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia