Ammophila sabulosa

specie di animale della famiglia Sphecidae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ammophila sabulosa
Ammophila sabulosa01.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Hymenopteroidea
Ordine Hymenoptera
Sottordine Apocrita
Sezione Aculeata
Superfamiglia Apoidea
Famiglia Sphecidae
Genere Ammophila
Specie A. sabulosa
Nomenclatura binomiale
Ammophila sabulosa
Linnaeus, 1758

Ammophila sabulosa Linnaeus, 1758, è un imenottero della famiglia Sphecidae, lungo circa 16-28 millimetri. È nota anche come "Vespa della sabbia".

È comune da giugno a ottobre sui fiori che crescono su terreni sabbiosi.

Il nido viene scavato sottoterra dalla femmina e viene richiuso accuratamente ogni qualvolta essa esce alla ricerca di una preda (in genere un bruco non peloso), spesso preferisce larve di farfalle notturne della famiglia Noctuidae. Dopo aver paralizzato la preda, la riporta al nido e vi depone sopra un uovo e quindi, chiude l'ingresso con una pietra o con un qualsiasi oggetto che afferra con le mandibole.

La larva della vespa si nutre del bruco per emergere poi, come individuo adulto, nell'estate successiva.

con bruco

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi