Ottobre

decimo mese dei calendari giuliano e gregoriano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Ottobre (disambigua).

Ottobre è il decimo mese dell'anno secondo il calendario gregoriano e il secondo mese dell'autunno nell'emisfero boreale, della primavera nell'emisfero australe; conta 31 giorni e si colloca nella seconda metà di un anno civile.

Uva nel mese di ottobre

Il nome deriva dal latino october, perché era l'ottavo mese del calendario romano, che incominciava con il mese di marzo. L'imperatore Commodo operò una riforma in base alla quale il mese assumeva uno dei suoi titoli, Invictus, ma dopo la sua morte la riforma fu abbandonata.

Nel calendario persiano corrispondeva al mese di Mehr (fino al 22) e poi a quello di Aban.

Nel calendario rivoluzionario francese ottobre corrispondeva a due mesi: fino al 22/24 ottobre a Vendemmiaio e successivamente a Brumaio.

Il 2 ottobre ricorre la festa dei nonni, nello stesso giorno ricorre anche la solennità degli angeli custodi. Il 7 ottobre è la solennità della Vergine del Rosario.

Il 14 ottobre viene festeggiato l'Army independence day.

Il 12 ottobre ricorre il Columbus Day.

Il 31 ottobre si festeggia invece Halloween.

L'ultima domenica di ottobre si porta indietro di un'ora l'orologio rendendo di fatto il mese di ottobre, il mese più lungo dell'anno.

I segni zodiacali del mese di ottobre sono la Bilancia (23 settembre - 22 ottobre) e lo Scorpione (23 ottobre - 22 novembre).

Ottobre nella cultura di massaModifica

Sullo sfondo dei primi venti freddi di ottobre prende forma il ricordo della domestica di casa Baudelaire ragazzino, Mariette, ... qui dort son sommeil sous une humble pelose... Les morts, les pouvres morts, ont de grandes douleurs,/et quand October souffle.../ son vent mélancolique à l'entour de leurs marbres,/... dévorés de noires songeries,/... vieux squelettes gelés travaillés par le ver,/ils sentent s'égoutter les neiges de l'hiver/et le siècle couler...[1]

NoteModifica

  1. ^ Dai Quadri Parigini: ...che dorme il suo sonno sotto un umile prato... I morti, i poveri morti, hanno grandi dolori/e quando Ottobre soffia.../il suo vento malinconico sui loro marmi,/... divorati da nere fantasticherie,/... vecchi scheletri travagliati dal verme,/sentono gocciolare le nevi dell'inverno,/e il secolo scorrere...

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4389801-4