Apri il menu principale

Ampyx (accessorio)

Decadracma di Siracusa
Syracusa. Dekadrachm 81000173.jpg
Auriga su quadriga veloce; sopra la Nike; in esergo trofeo; AΘΛA in basso Testa di Aretusa circondata da quattro delfini; sull'ampyx: KI (Kimon, l'incisore)
AR, circa 405-400 a.C.

Ampyx, in greco antico: Ἄμπυξ, è una fascia usata dalle donne greche per tenere fermi i loro capelli; passa sulla fronte ed è fissata dietro. Generalmente sembra che sia una platina di oro o argento, spesso lavorata riccamente e adornata con pietre preziose. È più piccola della στεφάνη.

Secondo Euripide, Artemide indossa una χρυσέα ἄμπυξ[1].

Ampyx è anche il termine usato per indicare la fascia nella testa dei cavalli, anche questa di metallo, ad esempio χρυσάμπυκες ἵπποι (i cavalli con l'ampyx d'oro)[2].

NoteModifica

  1. ^ Euripide, Hec. 465
  2. ^ Il. V 358. 363. 720. VIII 382

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica