Apri il menu principale
Ana Blandiana

Ana Blandiana, pseudonimo di Otilia Valeria Coman (Timișoara, 25 marzo 1942), è una poetessa romena, sostenitrice dei diritti civili in Romania.

Prima della rivoluzione del 1989, famosa dissidente e sostenitrice dei diritti dell'uomo, ebbe il coraggio di contestare in numerose interviste e dichiarazioni pubbliche il dittatore Nicolae Ceaușescu. Nel 1982 ha vinto il Premio Herder. Nel 2005 ha vinto in Italia il Premio letterario Giuseppe Acerbi, premio speciale per la poesia, per la sua opera Un tempo gli alberi avevano gli occhi, Editrice Donzelli, 2005.[1]

È stata presidente di Alleanza Civica e direttrice del museo memoriale delle vittime del comunismo di Sighet.

Pubblicate in Italia anche le sue memorie di viaggio, Il mondo sillaba per sillaba, Edizioni Saecula, 2012.[2]

Opere (parziale)Modifica

  • Blandiana Ana, L'orologio senza ore, Elliot, 2018.
  • Blandiana Ana, La mia patria A4. Nuove poesie, Aracne, 2015.
  • Blandiana Ana, Il mondo sillaba per sillaba, Saecula, 2012.
  • Blandiana Ana, Un tempo gli alberi avevano gli occhi, Donzelli, 2004.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27079448 · ISNI (EN0000 0001 2125 1747 · LCCN (ENn83214088 · GND (DE121093018 · BNF (FRcb120266019 (data) · WorldCat Identities (ENn83-214088