Anatomia

studio della forma e della struttura degli organismi
Anatomia del corpo umano di Juan Valverde de Amusco, Roma 1559

L'anatomia è l'insieme delle discipline scientifiche che studiano morfologicamente il corpo degli esseri viventi[1][2]: il corpo umano (anatomia umana), degli animali (anatomia animale), delle piante (anatomia vegetale). Deve il suo nome al metodo principale d'indagine, la dissezione, rimasta di fondamentale importanza anche in epoca moderna, per quanto integrata da altri moderni e perfezionati metodi di indagine. La "divisione tagliando" è uno dei mezzi di studio di questa scienza, che in maniera più esatta potrebbe essere chiamata "Anatomia settoria", la quale ha rappresentato e rappresenta ancora oggi, le fondamenta della morfologia[3][4].

Indice

Suddivisioni dell'anatomiaModifica

L'anatomia viene suddivisa in anatomia animale (zootomia) e vegetale (fitotomia).

Lo studio delle relazioni tra esseri diversi o organi di esseri diversi viene detta anatomia comparata; quando è limitata a una sola specie animale, viene detta anatomia speciale.

Prima rappresentante dell'anatomia speciale è l'anatomia umana; questa può essere approcciata da diversi punti di vista.
Dal punto di vista medico consiste nella conoscenza dell'esatta forma, posizione, misura, varianti, sviluppo e interrelazione delle varie parti del corpo umano in salute, e a questo studio vengono dati i termini anatomia umana descrittiva o topografica.

Una conoscenza accurata di tutti i dettagli anatomici necessita anni di osservazione ed è posseduta solo da pochi medici che dedicano la loro vita alla ricerca in questo ambito. Il corpo umano è così complesso, che solo un ristretto numero di anatomici umani (detti anche anatomisti) padroneggia tutti i suoi dettagli: molti si specializzano solo su alcune parti, come il cervello, le viscere, ecc., mantenendo di una buona conoscenza generale del resto del corpo.
L'anatomia topografica deve essere appresa da ogni aspirante anatomico tramite la ripetuta dissezione ed ispezione dei cadaveri. Si tratta di un tipo di conoscenza per certi versi simile a quella di un pilota d'aereo, deve essere precisa e disponibile in situazioni di emergenza. Una tale preparazione si può raggiungere solamente conseguendo la laurea in Medicina e Chirurgia, l'alta formazione post-laurea e diversi anni di esperienza sul campo, sia in ambito macroscopico che microscopico, ma anche nelle applicazioni cliniche.

Dal punto di vista morfologico, l'anatomia umana è un affascinante studio scientifico che ha come oggetto la scoperta delle cause che hanno portato all'attuale struttura dell'essere umano, e necessita la conoscenza di altre scienze: l'istologia, la citologia, l'embriologia e la fisiologia.

Il Medico Anatomico si occupa di ricerca, di insegnamento e di formazione dei Medici Specialisti (Anatomia Clinica, Anatomia Chirurgica, Anatomia Radiologica, Anatomia Endoscopica, Anatomia Sperimentale ecc). Pertanto, per svolgere questa professione è necessario possedere anche profonde conoscenze di Fisiopatologia, di Metodologia Clinica semeiotica e di Patologia Chirurgica.

L'anatomia patologica è lo studio degli organi malati. Mentre le varie discipline della normale anatomia, che si applicano a vari scopi ricevono una denominazione particolare come anatomia medica, chirurgica, ginecologica, artistica e superficiale, la comparazione anatomica delle differenti etnie fa parte della scienza dell'antropologia fisica o dell'anatomia antropologica.

NoteModifica

  1. ^ Giuseppe Anastasi et Al., Trattato di Anatomia Umana, Edi ermes.
  2. ^ Cunningham - Romanes, Cunningham' s Trattato di anatomia umana, Piccin.
  3. ^ Giulio Chiarugi - Luigi Bucciante, Istituzioni di anatomia dell'uomo, Piccin.
  4. ^ Drake R.L., Vogl A.W., Mitchell A.W.M., ANATOMIA DEL GRAY I fondamenti, a cura di Ed. Italiana a cura di Pietro Gobbi et Al., Edra edizioniª ed..

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica