Apri il menu principale
Angelo Maria Crivelli - Scena di caccia, Palazzo Madama e Casaforte degli Acaja a Torino

Angelo Maria Crivelli, detto il Crivellone, (... – 1730), è stato un pittore italiano attivo nella seconda metà del XVII secolo e fino ai primi decenni del XVIII.

Indice

BiografiaModifica

Si hanno scarse notizie biografiche su questo pittore animalista: non si conoscono neppure fonti documentarie che possano testimoniare i luoghi e le date di nascita e di morte. Nacque probabilmente a Milano poco dopo la metà del '600, e morì quasi certamente nel 1730[1].

Influenzato probabilmente dalla pittura fiamminga in particolare, legata ad alcuni pittori della cerchia di Rubens, quali Frans Snyders e Paulus de Vos, e altri specialisti quali Fyt, Weenix e Hondecoeter.

La produzione di Angelo Maria Crivelli predilige le scene di caccia, animali selvatici e domestici, animali da cortile e pesci.

Alcuni suoi dipinti sono presenti nella Pinacoteca del Castello Sforzesco di Milano e a Palazzo Reale a Torino.

OpereModifica

  • Rapaci e animali da cortile su sfondo di paesaggio, olio su tela, 177x237 cm.
  • Autoritratto con fucile e cane, olio su tela, {118x93.5 cm, Pinacoteca di Brera, Milano
  • Paesaggio con pesce, funghi e meloni, olio su tela, 119x148.5 cm, Collezione privata, Forlì,
  • Paesaggio con pesci, cesto e ortaggi, olio su tela, 118x149 cm, collezione privata, Forli,
  • Paesaggio con pesci e cesto, olio su tela, 70x92 cm, collezione privata, Reggio Emilia.
  • Stagno con volatili, olio su tela, 115x145 cm
  • Gallo, tacchini e pulcini (1710-1720), 147 × 117 cm, Accademia Carrara, Bergamo,
  • Gallo, galline e un coniglio en plein air, olio su tela, 49.5 × 62.5 cm
  • Paesaggio con animali, olio su tela, fine XVII – inizi XVIII secolo.
  • Autoritratto in veste da cacciatore, Museo Poldi Pezzoli
  • Scena di caccia, Narodna galerija Slovenije, Lubiana

NoteModifica

  1. ^ G. Pacchioni, La Reale Pinacoteca di Torino, Roma 1932, p. 14

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN79536023 · ISNI (EN0000 0000 5690 6072 · LCCN (ENn2004014427 · ULAN (EN500005090
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie