Antonio da Fabriano (vescovo)

vescovo cattolico
Antonio da Fabriano, O.F.M.
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nominato vescovo18 luglio 1446 da papa Eugenio IV
Consacrato vescovo30 novembre 1446 dal vescovo Rodolfo, O.E.S.A.
Deceduto1470
 

Antonio da Fabriano (XV secolo1470) è stato un vescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Entrò a far parte dell'ordine dei frati minori di San Francesco nel convento di Fabriano[1]. Fu nominato vescovo di Suacia (Svac) il 18 luglio 1446[2] da papa Eugenio IV. Venne ordinato il successivo 30 novembre.

Dopo la presa di Svac da parte dei Turchi, papa Paolo II lo trasferì alla sede di Caorle il 20 aprile 1465[2][3], autorizzandolo però a mantenere insieme i titoli di vescovo di Suacia e di Caorle[1]. Infatti viene annoverato, ora in qualità di vescovo di Suacia e ora di Caorle, tra i Vicegerenti del cardinale Pietro Barbo[4][5], all'epoca vescovo di Vicenza e in seguito assurto al soglio pontificio con il nome di Paolo II, insieme con Marino Contarini, vescovo di Cattaro, Giovanni Barozzi, vescovo di Bergamo, all'arcidiacono di Vicenza Francesco Morosini e ad Angelo Fasolo, vescovo di Modone[6]. Trovandosi a Roma pagò la tassa per la presa in consegna della diocesi di Caorle, giurando nelle mani dei vescovi Roberto degli Adimari di Montefeltro e Marco Negro di Cattaro[1].

Viene citato dal Magrini per dissipare i dubbi sulla assegnazione del titolo di cattedrale alla chiesa di Sant'Eleuterio di Vicenza, chiarendo che le «le Mitrie Episcopali che ora in essa si vedono, vi furono poste dal vescovo di Caorle, F. Antonio da Fabriano, Vicegerente del Cardinale e Vescovo Vicentino, Pietro Barbo del 1469, che ivi habitava»[4].


Morì nel 1470[2]. Secondo il Riccardi, dopo la sede caprulana avrebbe ricoperto il ruolo di vescovo di Gubbio[6]; tuttavia tale notizia non compare nella cronotassi di Eubel, ed è possibile che il Riccardi si sia confuso con Matteo da Fabriano, anch'egli dell'ordine dei minori, vescovo di Gubbio tra il 1401 e il 1405.

Genealogia episcopaleModifica

La genealogia episcopale è:

NoteModifica

  1. ^ a b c Hrvatski Franjevacki Biografski Leksikon, Vicko Kapitanovic e Emanuel Hosko Editori, Zagabria, 2001
  2. ^ a b c Konrad Eubel, Hierarchia Catholica Medii Aevi, vol. II
  3. ^ Giovanni Musolino, Storia di Caorle, La Tipografica, Venezia, 1970
  4. ^ a b Antonio Magrini, Notizie Storico-descrittive della chiesa cattedrale di Vicenza, coi tipi paroni G. Tramontini, Vicenza, 1848
  5. ^ Francesco Barbarano de Mironi, Historia Ecclesiastica della città, territorio, e diocese di Vicenza, nella stamperia di Carlo Bressan, Vicenza, 1760
  6. ^ a b Tommaso Riccardi, Storia dei vescovi vicentini, per Gio. Battista Vendramini Mosca, Vicenza, 1786

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica