Apri il menu principale

Anywhere Is

singolo di Enya del 1995
Anywhere Is
Anywhereis2screen.jpg
Screenshot dal video musicale della canzone
ArtistaEnya
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1995
Durata3:59
Album di provenienzaThe Memory of Trees
Tracce3
GenereNew age
EtichettaWarner Music
ProduttoreNicky Ryan
FormatiVinile, Cassetta, CD
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(Vendite: 200.000+)
Enya - cronologia
Singolo precedente
(1994)
Singolo successivo
(1995)

Anywhere Is è una canzone della cantante e musicista irlandese Enya, pubblicata nel 1995 come singolo di lancio dell'album The Memory of Trees.[2]

Il SingoloModifica

TracceModifica

Testi di Roma Ryan, musiche di Enya.

  1. Anywhere Is – 3:44
  2. Boadicea – 3:31
  3. Oriel Window – 2:22

DescrizioneModifica

(EN)

«To leave the thread of all time and let it make a dark line, in hopes that I can still find the way back to the moment»

(IT)

«Abbandonare la traccia di tutto il tempo e lasciarle fare una linea oscura, nella speranza che io possa ancora trovare la strada per tornare al momento»

Questo è uno dei brani più famosi della cantante irlandese, il suo ritmo allegro e incalzante ha fatto il giro del mondo e ha avuto un notevole successo, raggiungendo ottime posizioni in classifica nei vari paesi e portando al successo l'album The Memory of Trees.
Il testo parla del percorso della vita, un continuo viaggio che bisogna intraprendere con serenità, superando così le scelte e le difficoltà.
Enya ha cantato questa canzone davanti al Papa Giovanni Paolo II in occasione del concerto di natale in Vaticano del 1995.[3]

VideoModifica

Il video musicale realizzato per questa canzone è forse il più complesso e il più denso di significati di tutta la videografia della cantante.
Enya indossa un vestito rosso e percorre una strada fantastica a partire da un grande orologio nel quale si siede, per poi raggiungere la luna e continuare a camminare fino a perdersi tra le nuvole e a sedersi in attesa di un segno. Ritrovata la strada grazie ad un faro, la donna prosegue verso un campo di grano in cui delle ragazze giocano nel vento e delle violiniste avvolte in veli colorati la accompagnano. Infine Enya entra nell'orologio, conquistando il tempo e affrettandosi verso gli ingressi di quattro porte, ognuna delle quali riserva un destino diverso. Infine la figura della cantante si moltiplica e scende una rampa di scale portandosi una mano sul cuore. Il video si conclude con Enya che si incammina all'interno dell'orologio, a significare il passare del tempo e la necessità di seguirlo, qualunque cosa accada.
Evidenti sono i rimandi alle opere del pittore Maxfield Parrish, a cui più volte si sono ispirati i lavori dell'artista, e messaggi positivi che invogliano a vivere con serenità seguendo il ritmo allegro e spensierato della canzone.

Piazzamenti in ClassificaModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato l'8 settembre 2013. Inserire Enya nel campo Keywords, quindi premere Search.
  2. ^ Scheda Singolo, su discography.enya.com (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2008).
  3. ^ Video Concerto di Natale
  4. ^ Andamento nella Classifica Australiana, su australian-charts.com.
  5. ^ Andamento nella Classifica Austriaca, su austriancharts.at.
  6. ^ Andamento nella Classifica in Vallonia, su ultratop.be.
  7. ^ Posizione Raggiunta nella classifica Canadese, su collectionscanada.gc.ca (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2010).
  8. ^ Posizione Raggiunta nella classifica Canadese Adult Contemporary, su collectionscanada.gc.ca (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2010).
  9. ^ a b Posizione in classifica in Europa e in Giappone [collegamento interrotto], su musicline.de.
  10. ^ Andamento nella Classifica Tedesca [collegamento interrotto], su musicline.de.
  11. ^ Ricerca Classifica Irlandese, su irishcharts.ie.
  12. ^ Andamento nella Classifica Olandese, su dutchcharts.nl.
  13. ^ Andamento nella Classifica inglese, su chartstats.com.
  14. ^ Andamento nella Classifica svedese, su swedishcharts.com.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica