Gli Apidi (Apidae Latreille, 1802) sono una grande famiglia di insetti dell'ordine degli Imenotteri.[1]

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Apidae
Bienenkoenigin 43a.jpg
Apis mellifera
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Hymenopteroidea
Ordine Hymenoptera
Sottordine Apocrita
Sezione Aculeata
Superfamiglia Apoidea
Famiglia Apidae
Latreille, 1802
Sottofamiglie

BiologiaModifica

In riferimento al comportamento sociale, tra gli Apidae sono presenti sia api eusociali (Apis spp., Bombus spp.) che api solitarie (p.es. Amegilla spp., Xylocopa spp.)[2], ma anche un elevato numero di specie cleptoparassite; rientrano in quest'ultima tipologia tutte le specie della sottofamiglia Nomadinae, e, tra gli Apinae, diverse specie delle tribù Anthophorini[3], Osirini (p.es. Epeoloides spp.)[4], Euglossini (Exaerete spp. e Aglae spp).[5]

TassonomiaModifica

Comprende circa 5000 specie e 177 generi, raggruppati in 3 sottofamiglie[1]:

 
Amegilla albigena
 
Anthophora plumipes
 
Apis mellifera
 
Bombus hortorum
 
Eucera cinnamomea
 
Aglae coerulea
 
Exaerete smaragdina
 
Melecta albifrons
 
Melipona solani
 
Tetragona sp.
 
Epeoloides coecutiens
 
Ammobates muticus
 
Holcopasites calliopsidis
 
Biastes truncatus
 
Brachynomada grindeliae
 
Nomada flava
 
Ceratina calcarata
 
Xylocopa violacea

NoteModifica

  1. ^ a b Apidae, su Hymenoptera Online Database. URL consultato il 10 settembre 2011.
  2. ^ Ricciarelli D'Albore 2000, p.5.
  3. ^ Bogusch P, Hosts, foraging behaviour and distribution of six species of cleptoparasitic bees of the subfamily Anthophorinae (Hymenoptera: Apidae) (PDF) [collegamento interrotto], in Acta Soc. Zool. Bohem. 2003; 67: 65–70.
  4. ^ Bogusch P, Biology of the Cleptoparasitic Bee Epeoloides coecutiens (Hymenoptera: Apidae: Osirini), in Journal of the Kansas Entomological Society 2005; 78(1): 1-12.
  5. ^ Michener 2000, p.756.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 10218 · LCCN (ENsh85005982 · BNF (FRcb12259155j (data) · J9U (ENHE987007294037405171
  Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi