Apri il menu principale
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.

L'appiglio è una sporgenza o un incavo della parete che l'arrampicatore o l'alpinista può usare per la progressione, in particolare si definisce appiglio una asperità che permette l'uso degli arti superiori per trazione o spinta.

DescrizioneModifica

Si parla di trazione quando si esercita una presa sulla roccia usando la mano o una parte di essa (uno o più dita) e di spinta quando si esercita una pressione perpendicolare (o quasi) alla superficie rocciosa sfruttando l'attrito mano-roccia.

Esistono una varietà di appigli che possono essere classificati nel seguente modo:

  • Per orientamento:
    • orizzontale
    • verticale
    • rovescio
    • inclinato verso l'alto
  • Per forma:
    • marcato
    • poco marcato
    • arrotondato
    • a colonnetta

Possono essere considerati assieme agli appigli anche gli incastri ovvero quando in una fessura nella roccia si inserisce una mano, una parte di essa (una o più dita), il pugno chiuso o il braccio allo scopo di creare un punto di trazione o spinta.

Lo stesso appiglio può essere usato con il piede, e in tal caso diventa appoggio.

Voci correlateModifica